ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il centro si trova vicino alle università di Scienze della Cultura fisica e lo Sport Manuel Fajardo. Photo: Anabel Díaz

L’ applicazione della conoscenza scientifica in funzione dello sviluppo dello sport costituisce un fattore imprescindibile nella crescita del prestigio universale di un ramo di somma importanza nel nostro paese.
Partendo da questa premessa, ieri mercoledì 21, è stato inaugurato il  Centro
d’Investigazioni  Scientifiche dello Sport Cubano (CIDC),  un’istituzione che accoglierà la chiusura del ciclo produttivo dei processi di generazione delle conoscenze applicate allo sport.
La cerimonia d’apertura è stata presieduta da Miguel Díaz-Canel Bermúdez, membro del Burò Politico del Comitato Centrale del Partito e primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, e José Ramón Fernández, titolare del Comitato Olimpico Cubano.
Situato vicino all’Università di Scienze della Cultura Fisica e lo Sport Manuel Fajardo, il centro è stato definito dal suo direttore, il Dott. in Scienze  René Romero, come “una grande opera scientifica dello sport cubano”.
“Il CIDC, ha detto, raggrupperà all’inizio 14 investigatori nelle quattro aree fondamentali per la conoscenza scientifico-tecnologica, il controllo morfo funzionale,  meccanica e sviluppo tecnico  integrale: tutte attraverso un gabinetto metodologico.
“Lavoreremo in funzione delle diagnosi puntuali che si realizzeranno nella rete d’uscita dello sport cubano: alta resa, sport per tutti, sport comunitario e sviluppo del capitale umano”, ha dichiarato il dirigente.
L’istituzione si occuperà puntualmente degli atleti strategici del nostro paese, seguendo in maniera differenziata ogni “eccezionalità” che lo rendono differente in relazione al resto.
Il Centro, il quarto del suo tipo nel nostro continente, metterà a fuoco anche lo sviluppo di linee di produzione specializzate in materia di nuove tecnologie, come i programmi automatizzati e la fabbricazione di nuove tecnologie, come i programmi automatizzati e la fabbricazione di attrezzature che completano la preparazione atletica.
La missione del CIDC è divenire un punto di riferimento nella gestione della conoscenza in ambito nazionale e internazionale per la soluzione delle domande tecnologiche dello sport.
“È un sogno realizzato, il sogno di tutti coloro che sono passati per le differenti tappe nel processo di formazione e d’educazione sportiva” ha concluso Romero.
Erano presenti all’inaugurazione anche Olga Lidia Tapia Iglesias, membro della Segreteria del Comitato Centrale del Partito; Antonio Becali, titolare dell’lnder, altri dirigenti di organizzazioni di massa, atleti e glorie sportive. ( Traduzione GM – Granma Int.)