ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

"Mexico 86, Mi Mundial, Mi Verdad. Así ganamos la Copa" è il libro biografico della stella del calcio  argentino Diego Armando Maradona, che verrà pubblicato questa  settimana in Argentina.
A 30 anni dal successo nel Mondiale  del Messico 86, il "Pelusa" ricorda in prima persona il camino verso  la gloria, ha segnalato il quotidiano La Nación,  che ha anticipato domenica 29 maggio alcuni frammenti significativi  dell’opera
che si troverà presto nelle librerie di varie città argentine.
Nelle sue pagine il "Pibe de Oro" spiega perchè  il suo sguardo di quei giorni è così differente da quello di oggi e ricrea con il cuore in mano la partita che per lui fu la vera vittoria: contro l’Inghilterra.
Fu uno scontro sportivo, quando erano fresche le memorie della guerra per le Malvine (1982), e anche come argentino e patriota volevo sconfiggere gli inglesi dalla mia frontiera. Maradona afferma che non era rancore, ma che voleva una vittoria calcistica.
"Vi parla Diego Armando Maradona, l’uomo che ha fatto due goals  all’Inghilterra  e uno dei pochi argentini che  sanno quanto pesa la Coppa del Mondo”, si legge nel libro realizzato in collaborazione con Daniel  Arcucci,  pubblicato dalla casa editrice Sudamericana.(..)
Maradona ricorda che volevano rendere onore alla memoria dei morti e dare un conforto ai familiari dei ragazzi e  togliere l’Inghilterra dal Mondiale di calcio.
“Era come farli arrendere, lasciarli fuori dal Mondiale, in quell’occasione era come farli  davvero arrendere. Era una battaglia sì, ma nel mio campo di battaglia”, racconta… ( Frammento/ Traduzione GM - Granma Int.)