ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Lotta F. Yaqueline Videux 63 Kg, argento a Toronto nei Giochi Panamericani. Photo: Ricardo López Hevia

Il premio Sport Media Pearl Awards, nella categoria fotografica “Gesta atletiche”, ha un padrone: il fotoreporter cubano Ricardo Erick López Hevia.

Con l’immagine intitolata “Mujeres más que sombras”, il cubano ha vinto la russa Daria Isaeva e lo svizzero Patrick B. Kramer, gli altri aspiranti al premio.

In Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi Uniti, sono state scelte le foto scattate durante la settima giornata dei Giochi Panamericani di Toronto, Canada, e pubblicate dal quotidiano Granma.

Ricordo molto bene quel 17 luglio. Come negli altri giorni noi della stampa cubana presente a Toronto andavamo verso le nove di mattina per il Downtown, verso il Ryerson Athletic Centre, sede della pallacanestro.

Mi accompagnava Ricardito, come lo chiamiamo tra colleghi, per riportare la seconda gara della squadra femminile cubana contro il Venezuela.

Non sapevamo cosa ci avrebbe portato la giornata di gara, ma pensavamo che la lotta libera poteva regalare medaglie al nostro paese.

Nel pomeriggio andammo sino a Mississauga, in un viaggio di quasi un’ora, perchè al Hershey Centre si effttuavano le gare di judo, taekwondo e lotta, chiavi per le aspirazioni dei cubani a Toronto.

Lì il cubano Yowlys Bonne, unico titolare cubano del giorno gareggiò in maniera spettacolare. Poco prima si mise a fuoco la gara nei 63 Kg, tra la cubana Katherine Videaux e la canadese Braxton Stone.

Il momento in cui la cubana, come se stesse cacciando nell’aria, attaccava la sua presa in uno dei tanti assalti frustrati della notte, restò immortalato da Ricardito.

Lui mi mostrò la foto e sapeva che era di grande qualità.

Il giorno seguente fu scelta come la migliore della giornata dei Panamericani e fu esposta nel Centro della Stampa, in grandi dimensioni e tutti l’andarono a vedere in una visita obbligatoria.

Dopo una ventina d’anni dedicati alla fotografia sportiva, dipendente del quotidiano Granma, Ricardo López Hevia, Ricardito, o il Ricky, aggiunge un premio nella sua vetrina, forse il più importante di tutti, anche se io so che lui continuerà la sua ricerca di un’immagine superiore. (Traduzione GM - Granma Int.)