ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il leggendario giocatore di baseball statunitense Lawrence Peter "Yogi" Berra, icona del New York Yankees e membro del Salone della Fama dal 1972, è morto oggi, giovedì 24 settembre a 90 anni.

Yogi era considerato il "Yankee vivente più grande" dopo la morte nel 1999 di Joe DiMaggio viveva dal 2012 in un asilo del New Jersey, e la sua morte ha commosso tuti gli appassionati di baseball.

Nato il 12 maggio del 1925 a Saint Louis, Missouri, Berra disputò 19 Stagioni nelle Grandi Leghe: dal 1946 al 1963 milito con i Muli delBronx, con i quali vinse 10 Serie Mondiali, e nel 1965 difese i Mets di New York.

Inoltre diresse gli Yankees nella Serie Mondiale del 1964 e i Mets in quella del 1973, e legò i suoi immortali "yoghismi", come "Non si finisce sino a che finisce" e "È stato un deja vú nuovamente".

Berra disputò 15 Giochi delle Stelle e il suo numero 8 fu ritirato dagli Yankees, che oggi lo useranno sulle maniche dell’uniforme contro gli Azulejos di Toronto, in Canadá. (Traduzione GM – Granma Int.)