ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Gruppo Blondie. Photo: Internet

La leggendaria banda statunitense Blondie visita l’Isola e offrirà due concerti, il 15 e 16 marzo, nel teatro Mella.
I musicisti cubani Alain Pérez, David Torrens e il gruppo  Síntesis accompagneranno la presentazione del gruppo di rock, fondato dal chitarrista  Chris Stein e dalla vocalista Debbie Harry, considerata nel libro Guinness dei  Records come la cantante più matura della storia nel conseguire la prima posizione nelle liste dei successi.
In un’intervista data alla popolare rivista Rolling Stones, i membri del gruppo hanno dichiarato di sentirsi emozionati di conoscere i musicisti cubani.
Blondie ha sempre trovato ispirazioni nei suoni della  musica latinoamericana e caraibica, raccolti in temi come “Rapture” e “The tide is High”.
«Abbiamo una canzone chiamata “Wipe off my sweat”, che è un poco latina», ha segnalato Clem Burke, uno dei membri.
La banda, che coltiva generi come il punk, ai suoi inizi o il new wave, ha lavorato anche con  percussionisti latini come Alex Acuña.
Nell’atteso appuntamento intitolato “Blondie in Havana” suoneranno le canzoni pù note del loro vasto repertorio.
«Vogliamo riscattare temi come “Attack of the Giant Ants”, di marcato sentimento latino e versioni in spagnolo di classici come “Call me”, che fu molto divertente da comporre e di fatto è stata un hit in Sudamerica», hanno segnalato nell’ intervista.
Questo gruppo fondato nell’ambiente avanguardista del club di Nuova York CBGB, conta con 11 album di studio e supera i 40 milioni di dischi venduti nel mondo. (GM - Granma Int.)