ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il giovane pianista Dayramir González, un frutto del Jojazz. Photo: Internet

Da 21 anni il Centro Nazionale della Musica Popolare (CNMP), dell’Istituto della Musica, ha realizzato il concorso internazionale per giovani jazzisti, Jojazz, nella categoria di Composizione e Interpretazione.

Da questo importante concorso sono uscite molte figure che con il loro talento hanno dimostrato al mondo che realmente esiste il jazz cubano.

Tra costoro, citando solo tre esempi, le vocaliste Daimee Arozarena e Luna Manzanares, e il pianista Roberto Fonseca.

Nelle nostre orchestre di musica popolare, per anni hanno militato giovani creatori che nella loro formazione nelle scuole d’arte hanno ricevuto premi o citazioni o semplicemente hanno partecipato alle convocazioni di un concorso che si è consolidato come una buona cava del movimento jazzistico cubano.

I Jojazz sono serviti per scoprire molti musicisti, sia quelli che hanno frequento le scuole, come altri che hanno mostrato abilità per la composizione e l’interpretazione di un genere che anche se ha le sue radici negli USA e in Africa, è parte della nostra storia musicale e gode di una forte componente di cubania.

A questi concorsi, ha detto Víctor Rodríguez, direttore del CNMP, hanno partecipato coloro che oggi spiccano in tutte le scuole di musica del paese.

Precisamente questa cubania la metteranno a prova i 105 concorrenti che parteciperanno alla XXI edizione del concorso Jojazz La Habana 2018, che si svolgerà dal 15 al 18 di questo mese e avrà come sede la sala Avenida, sita in

41 e 56, Playa, mentre le presentazioni artistiche e le jam session si realizzeranno nella sala Tito Junco del centro culturale Bertolt Brecht; nei giardini e nel teatro Mella, nella sala Avellaneda del Teatro Nacional e nel Café Miramar.

Nella misura in cui Jojazz ha guadagnato in maturità, sono aumentate le province che apportano i loro studenti al concorso.

Parteciperanno a questa edizione rappresentanti di Pinar del Río, Matanzas, Villa Clara, Holguín, Camagüey, Las Tunas, Santiago de Cuba e La Habana.

A loro si uniranno i concorrenti del programma La Banda Gigante, prossima produzione di RTV Comercial che con la direzione di Manuel Ortega (il direttore delle due edizioni di Bailando en Cuba), trasmesso dal canale Cubavisión della Televisione Cubana.

Il XXI concorso internazionale dei giovani jazzisti Jojazz La Habana 2018, il cui concertó inaugurale si terrà giovedì 15, alle 20.30, nella sala Tito Junco del centro culturale Bertolt Brecht, include anche il concerto speciale Jazz Afrocubano Sinfonico, con Dayramir González e i suoi invitati.

La premiazione e la chiusura con il gruppo Influenza e i vincitori avverrà nella sala Tito Junco del Brecht con l’attuazione d musicisti statunitensi. (GM – Granma Int.)