ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Areito. Photo: Yaimí Ravelo

Gli Studi Areito, dell’Impresa delle Registrazioni e delle Edizioni Musicali, è stata riconosciuta dall’Unione degli Scrittori e degli Artisti di Cuba con il premio internazionale Miguel Matamoros per il suo contributo al riscatto del patrimonio musicale cubano e per la sua proiezione al di fuori dell’Isola.

Il poeta Miguel Barnet, presidente della UNEAC, ha consegnato a Mario Escalona, direttore generale della Egrem, e al produttore Jorge Rodríguez, massimo responsabile della collezione discografica /Memorias/, il premio simbolizzato: un’opera disegnata specialmente dall’artista Santos Toledo.

Sino a questo momento erano state premiate solamente personalità straniere con carriere molto brillanti nella musica popolare.

L’Uneac e la sua associazione di musicisti hanno deciso d’assegnare il premo che porta il nome dell’insigne musicista e cantautore cubano, considerando il prestigio professionale degli studi di registrazione di San Miguel e Campanario e, come ha risaltato Barnet, per l’impronta lasciata lì dai più notevoli interpreti di Cuba e del mondo.

L’importanza dell’opera registrata negli studi dagli autori cubani, è stata sottolineata dalla musicologa Alicia Valdés, vice presidente dell’Associazione dei Musicisti, mentre le parole di elogio le ha pronunciate il critico Pedro de la Hoz, vicepresidente della Uneac, che ha indicato la trascendenza della collezione /Memorias/, ponendo a disposizione delle attuali generazioni, tesori della musica cubana di tutti i tempi.

Mario Escalona ha ringraziato per il premio in termini d’impegno rinnovati ed ha annunciato l’imminente montaggio di una strumentazione modernissima che renderà più efficienti gli studi e li situerà all’altezza dei più avanzati. (GM – Granma Int.)