ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il Dúo Buena Fe aprirà il Festival Cioccolato con Caffè la notte di martedì 23 nella Piazza Polifunzionale Pedro A. Pérez, a Guantánamo. Photo: Yander Zamora

«Il Festival Cioccolato con Caffè non è un carnevale, è una festa culturale che promuove lo scambio tra artisti della capitale e quelli della terra guantanamera.

È un incontro della musica cubana fatta da giovani in una forma differente, ma non è nemmeno un festival di musica fusion», ha detto il cantautore Waldo Mendoza in un incontro con la stampa a proposito della seconda edizione di Cioccolato con Caffè del quale è presidente e che si svolgerà dal 23 al 27 ottobre a Guantánamo, Baracoa y Yateras.

Dibattiti, un incontro teorico e presentazioni di artistisi svolgeranno in luoghi come le piazze Polifuncionale Pedro A. Pérez, della Gioventù, nel Reparto Caribe e 28 Settembre, nel Teatro Guaso; nelle Università di Scienze Mediche e di Guantánamo, in differenti comunità e nel Cabaret Bayatiquich, che s’inaugurerà nuovamente con un concerto di Waldo Mendoza.

Questi sono alcuni dei luoghi in cui si svolgerà la festa culturale pochi giorni dopo il Giorno della Cultura Cubana.

Tra gli artisti invitati Adrian Berazaín, il Duo Buena Fé, Qva Libre, Karamba, Maykol D Alma, Cucurucho Valdés, Eliades Ochoa, il Septeto Santiaguero, il Balletto di Camagüey e il Progetto Infantile Vivirás feliz. Inoltre la Compagnia Danza Fragmentada, il Balletto Folclorico Babul, Son del Tres, Celso el guajiro di Yateras e il rapero Sandy, tra gli altri.

Il Festival servirá da piattaforma ufficiale per far sì che la firma cubana La Estancia presenti ufficialmente al mercato nazionale un cocktail analogico con il nome Cioccolato con Caffè, un prodotto elaborato partendo dai frutti delle piante del cacao e del caffè che distinguono le zone di Guantánamo e sono due elementi importanti nella produzione di questa provincia, simboli della sua storia, tradizione, cultura e cubania.

Il Festival Cioccolato con Caffè, si potrà internazionalizzare nel 2019, dato che hanno mostrato interesse a partecipare paesi come il Canada e l’Italia, ed è auspicato dalla Direzione Provinciale e Municipale di Cultura di Guantánamo, conta con l’appoggio dell’Istituto Cubano della Musica, la Egrem e la sua Agenzia di Rappresentazione Artistica Musicuba.( GM – Granma Int.)