Danzones in aprile a Matanzas › Cultura › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Dichiarato cinque anni fa «Patrimonio immateriale della nazione», il danzon occuperà uno spazio a Matanzas, dal 30 de marzo al 1º aprile, quando si svolgerà il  Terzo Incontro Internazionale del Danzon Miguel Faílde in memoriam, 2018, dedicato al  325º anniversario della città.
Ethiel  Faílde, direttore dell’orchestra che rende omaggio al creatore del genere e presidente dell’Incontro, ha spiegato che si renderà omaggio anche al 40º anniversario del Sistema delle Case di Cultura e al 55º della creazione del
Piquete Típico Cubano, diretto dal maestro Jorge Vistel Columbié.
Organizzato dalla Direzione Provinciale di Cultura di Matanzas, il Consiglio Nazionale delle Case di Cultura e l’Istituto Cubano della Musica, l’incontro include il III Evento Teorico, il concorso di ballo Ricardo Benedit Varela (Angoa) e la Mostra del Danzon Messicano.
Quest’anno per la prima volta si assegnerà il Premio Onorifico Miguel Faílde, che riconosce il lavoro di personalità, istituzioni e incontri con importanti risultati nella promozione  del danzon e i suoi generi derivati e la gara di ballo infantile con un gran numero di bambine e bambini di diversi municipi della provincia di Matanzas.
La gala inaugurale sarà il  30 marzo nella sala White, trasmessa da Cubavisión. Altri spazi dove il danzon e i suoi generi derivati come il danzonete, il mambo e il chachachá, seranno il Parco della Libertà, il centro ricreativo Terrazas de Bahía e la gallería provinciale Pedro Esquerre, che accoglierà una mostra fotografica con momenti significativi delle due edizioni precedenti.
Ci saranno serate con celebri gruppi di danzon nel Parco della Libertà con le orchestre Faílde e La Aragón. Al Terzo Incontro Internacional di danzon  Miguel Faílde in memoriam parteciperanno per Cuba, la “musicalissima” Beatriz Márquez, il pianista e compositor Alejandro Falcón e la Danzonera Cubaclamé, di Las Tunas. Giungeranno dal Messico numerosi gruppi che ballano il genere nel paese che si considera la seconda patria del Danzón.
Il piatto forte sarà il concorso di Composizione  e Interpretazione che ha chiuso la partecipazione il 15 di marzo, aperto a creatori e investigatori di Cuba e del mondo. (GM – Granma Int.)