ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Messaggio di felicitazioni di Raúl al CEM in occasione del suo 40º anniversario. Photo: Juvenal Balán

Il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Primo Segretario del Comitato Centrale del PCC e Presidente dei  Consigli di Stato e dei Ministri di Cuba, ha inviato un messaggio di felicitazioni  al Centro di Studi Martiani (CEM), in occasione della celebrazione del suo 40º anniversario.
“Per questo  motivo e nel contesto della Conferenza  José Martí e la cultura cubana, trasmetto le mie felicitazioni e voi e a tutti quelli che da questa istituzione hanno posto il loro impegno negli ultimi quattro decenni, nello studio e la diffusione dell’opera dell’Eroe Nazionale di Cuba”, ha segnalato Raúl nel suo messaggio, letto durante la cerimonia realizzata nel centro.
María Elena Salgado, prima viceministro di Cultura, ha letto la lettera nella quale il presidente dice che il Centro degli Studi Martiani ha contribuito molto ad estendere una comprensione più profonda del legato dell’Apostolo».
Durante l’incontro effettuato in occasione del Giorno della Cultura Cubana, Ana Sánchez Collazo, direttrice del’istituzione ha affermato che ricevere questo messaggio costituisce un impegno per continuare a divulgare il pensiero martiano dall’accademia alla popolazione.

Il riconoscimento di Fidel al CEM nel suo 25º anniversario Photo: Juvenal Balán

Il leader storico della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro, nel 25º anniversario della creazione del CEM, inviò un messaggio di felicitazioni all’entità.
«…il Centro di Studi Martiani conta su un poderoso ariete e una formidabile trincea di idee» scrisse, parole che sono sempre vigenti ai nostri giorni.
«Il fatto di ricevere nel nostro 40º anniversario questo messaggio del nostro Presidente Raúl Castro è inoltre la concatenazione del riconoscimento della più alta direzione del paese al lavoro incaricato nel 1977 quando si creò l’istituzione», ha aggiunto  Marielena Segura, vice direttrice del CEM.
«Qualcuno mi ha detto in un’occasione che io considero la cultura come il centro di tutto. Certamente dove non c’è cultura si avranno ignoranza, mediocrità e carenza di entusiasmo creativo.  
 José Martí, riferendosi alla cultura scrisse: “La madre del decoro, la linfa della libertà, il mantenimento della Repubblica e il rimedio dei suoi vizi è, al di sopra di tutto, la propagazione della cultura». ( Traduzione GM – Granma Int.)