ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La Rumba, patrimonio di Cuba e dell’Umanità saluterà il prossimo mercoledì  18  ottobre,  Giorno della Cultura Nazionale, che dal 1980 si celebra ogni 20  ottobre, con una giornata che include attività di  diverse manifestazioni artistiche.
La celebrazione si realizzerà nella  Casa dell’Alba, situata in Linea, numero 556, andolo a D, nel centrale quartiere  Vedado.
Questa festa della Rumba e dei suoi esponenti è stata organizzata da questa prestigiosa  istituzione culturale, dall’Istituto Cubano della Musica, l’Associazione dei Musicisti della Uneac e delle differenti imprese provinciali della musica e degli spettacoli della capitale.
La direzione  artistica è della musicologa Cary Diez e del produttore Arnaldo Díaz.
La sessione della mattina prevede l’analisi e il dibattito, oltre all’esposizione di esperienze da parte di vari progetti comunitari. Parteciperanno rumberos, investigatori e specialisti delle entità convocanti, assieme a specialisti della Commissione Nazionale del Patrimonio, che parleranno della Dichiarazione della Rumba come Patrimonio dell’Umanità.
Poi si passerà all’esposizione di esperienze da parte dei progetti Patio de Tata Güines, Rincón de los Milagros, Peña de la Rumba con i Tambores di Bejucal, Callejón de Hamel e altri progetti di altre province inviati.
Durante la mattina si consegneranno  riconoscimenti a personalità della Rumba e a progetti comunitari.
Si progetterà,  inoltre, il programma Caminos de la Rumba cubana, del Canal Chiave della TV nazionale.
Nel pomeriggio suoneranno i tamburi. Si potrá vedere in azione, tra  gli altri, il Progetto Rincón de los Milagros  con Justo Pelladito e Afroamerica assieme alla presentazione di espressioni delle radici di Haiti e di altri popoli dei Caraibi come parte di una panoramica culturale della quale fa parte anche la rumba.
Ma la festa non termina qui.
Tra gli invitati suoneranno l’Accademia La Rumba soy yo; il Callejón delle Tradizioni;  Moddeyeba y sus raíces, di Matanzas; Pablito e Juan Ramón de la Casa di Cultura di Sagua la Grande; Wilmer di Rumbatá e del Festival Rumbetéate, e del Festival della Rumba del quartiere Nueva Vista Alegre, di Santiago di Cuba con rumberos dell’Isola della Gioventù e Ciego de Ávila.
( Traduzione GM – Granma Int.)