ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Eusebio Leal ha ricevuto il diploma d’Educatore Sociale Photo: Omara García (AIN)

Per la sua notevole convinzione umanista nella formazione delle nuove generazioni, e nel riscatto  del patrimonio e dell’identità della nazione cubana, Eusebio Leal, Storiografo della Capitale, ha ricevuto il diploma speciale di Educatore Sociale.
Assegnato dall’Università di Scienze  Pedagogiche Enrique José Varona (Ucpejv), è un riconoscimento alla perseveranza, al sacrificio impegnato e umile con la Patria, caratteristiche essenziali  per i professionisti  del magistero, come disse nella sua epoca l’Apostolo.
Deisy Fraga Cedré, rettrice della Ucpejv, ha consegnato il certificato che accredita Leal come Educatore Sociale, in una cerimonia realizzata nell’Aula Magna del Collegio San Geronimo de L’Avana, in presenza di noti accademici, studenti e lavoratori dell’Ufficio dello Storiografo della capitale.
Ringraziando per la distinzione, il Dott. in Scienze Storiche e Maestro in Scienze Archeologiche ha ricordato prestigiosi docenti come Rafael María de Mendive, Félix Varela, José de la Luz y Caballero e José Martí che, con altri intellettuali cubani da secoli precedenti hanno contribuito ad elevare la qualità dell’educazione nel paese.
Riferendosi al ruolo dei pedagoghi nella formazione dei valori, ha indicato che: «La condizione umana è quella che sopporta come base solida la vocazione politica, la fede religiosa e altro e quando manca questa pietra angolare, tutto il resto crolla», ha aggiunto Leal ha raccontato che quando da piccolo fu bocciato in terza elementare, sua mamma, bidella di una scuola, gli disse: «Studia per non vivere quello che  ho vissuto io,  perchè sapere e conoscere sono le chiavi della avita e chi non sa è condannato a non essere mai redento dalla schiavitù dell’ignoranza.
L’eccellente oratore ha indicato l’opera di Enrique José Varona e ha detto di sentirsi onorato per il diploma concesso dall’università omonima.
 «Io non sono altro che lo pseudonimo di una cosa molto più grande e importante chiamata Cuba e mi confesso figlio del mio tempo.
Rispondo per i miei errori e quel che ho fatto bene che sia per tutti e non solo per me», ha concluso.
In un dialogo con la stampa, Fraga Cedré ha risaltato che  Leal forse non è il maestro tradizionale di una scuola, ma ha dedicato la sua vita a trasmettere valori e sapere a tutte le generazioni di cubani e sopratutto a salvaguardare la storia del pese e ha ricordato che la prima condizione d’Educatore Sociale è stata quella del Comandante in Capo Fidel Castro, definito il Maestro dei maestri, le cui azioni e idee hanno contribuito ad insegnare la cubanità e l’identità nazionale.
Per i loro meriti hanno ricevuto questa condizione, José Ramón Fernández, ex titolare d’Educazione e attualmente assessore del Presidente dei Consigli e dei Ministri, Carlos Alberto Cremata, direttore della Compagnia Infantile La Colmenita, e Orlando Terré, presidente dell’Associazione Mondiale d’Educazione Speciale.  ( Traduzione GM - Granma Int.)