ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
L’ex Palazzo Presidenziale è attualmente la sede del Museo della Rivoluzione. Photo: Jose M. Correa

Il 18  maggio si celebra, dal 1977, il Giorno Internazionale dei Musei e Cuba per questa data realizza la Giornata Porte Aperte che consiste nell’entrata libera e gratuita in tutte queste istituzioni per le persone di qualsiasi nazionalità.
Gladys Collazo, presidente del Consiglio  Nazionale del Patrimonio,  ha detto che l’essenza della festa in Cuba è unire in un solo fascio di attività i musei di tutto il paese e che tra le buone nuove, spicca l’incontro che si svolgerà il 17 e il 18 maggio nel museo  di Quisicuaba, del Consiglio Popolare Los Sitios.
Nel contesto della festa dei musei, tutti i centri provinciali del patrimonio culturale realizzeranno una serie di attività territoriali con azioni,  esposizioni temporanee e mostre del mese che serviranno da motivazione per riconoscere specialisti e lavoratori.
La festa nella capitale è prevista per il 18 maggio alle undici di mattina nel Museo Municipale di Playa  Marcia del Popolo Combattente, che riaprirà le sue porte dopo  un processo di ristrutturazione e un nuovo montaggio museologico e museografico.  La manifestazione centrale si terrà lo stesso giorno nel Memoriale Denuncia, in 14 e 5ta. avenida, a Miramar,  nel già Museo del Minint.
La giornata, che ha il lemma:  Musei e storie controverse: dire quel che non si può dire dei musei,  premierà tre grandi della museologia per l’opera di tutta la vita:  Ana Regla Mora Rodríguez, conservatrice della Casa Natale Carlos Manuel de Céspedes in provincia di Granma; Alberto Bolay Castellanos, direttore del Museo Municipale di Marianao e Gerónimo Besanguiz Legarreta, direttore del Museo Nazionale Storico Camilo Cienfuegos, di Yaguajay.
Sonia Virgen Pérez, vice presidente del Consiglio ha precisato che in Cuba ci sono  269 musei subordinati  al Ministero di Cultura e 67 ad altri organismi, e da lì il valore che si dà a questi luoghi che custodiscono tutto quello che è avvenuto nell’Isola dalla schiavitù agli attuali momenti. (Traduzione GM - Granma Int.)