ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Con buone novità trascorrerà la XVI Mostra giovane dell’Istituto Cubano dell’Arte e Industria Cinematografici (ICAIC) dal 4 al 9  aprile, con le sedi principali nella sala Charles Chaplin, nel cinema 23 y 12, la sala Titón, in calle 23 tra 8 e 10, nel Centro Culturale Cinematografico Fresa y Chocolate e  nella Fabbrica d’Arte cubano Juan Carlos Calahorra, membro della  giunta dirigente ha spiegato in una conferenza stampa che tra le novità c’è la sezione chiamata Bonus, che comprende 15 opere scritte, ma non scelte per il concorso principale, che per il loro valore tematico e per seguire lo sviluppo professionale dei questi giovani registi de L’Avana, Camagüey, Villa Clara e Santiago de Cuba, danno un tocco per ottenere in questa edizione l’equilibrio tra curatori esigenti e una mostra inclusiva.
Riferendosi alla mostra, Calahorra  ha commentato che quest’anno sono state presentate al concorso 87 opere e ne sono state selezionate 40.
«Di queste 25 sono films di fiction, dieci documentari e cinque d’animazione, con lapartecpazione di 42 registi di Camagüey, Cienfuegos, Granma, La Habana, Pinar del Río, Santiago de Cuba e Villa Clara,  una cifra inferiore all’anno scorso, ma con una qualità superiore dei materiali audiovisivi e dei temi scelti», ha aggiunto.
Poi ha detto che per la prima volta si rende omaggio a un noto documentarista ,  Bernabé Hernández, del quale si proietteranno 12 materiali della prima tappa della sua produzione in particolare, segnata da una ricerca artistica ed estetica che sorprende ancora oggi.
L’inaugurazione  si è svolta nella sala Chaplin con /Severo secreto/, di Oneyda González e Gustavo Pérez.
La sezione  Mirada del otro, presenterà 11 opere provenienti da  Francia, Canada e Spagna e si apprezzerà la decima edizione di Haciendo Cine, con una numerosa nomina di progetti selezionati per partecipare al  pitching,  come Código 6, Desnudos, Diabéticos, El mensaje, Flying pigeon, Fotogenia, Habitación 7, Mike Porcel: Sueños de pairo, Nitrox, ¿Qué remedio? La parranda, Summertime  e Zoo, con la presenza d’importanti entità straniere e nazionali.
Muovendo idee è uno spazio di dialogo tra specialisti, registi e pubblico sulle pellicole in concorso, che nel 2017 hanno come asse tematico i titoli : Se van los seres, se van;  Otros paisajes de la espiritualidad; El olvido no existe; Filmar
a contraletra; Provocaciones narrativa desde el ámbito teatral; Desviando ilusiones; Violencia cultural en la niñez; Amor Lateral; Identidades sexuales en los márgenes; Exorcizando el silencio e Contextos opresivos, gritos desde el cine.
Un’altra buona nuova per quest’anno, ed  è la prima volta, sarà un Premio del Pubblico; gli spettatori potranno inviare un sms al 8888 con il testo «evento – mostra» e il numero dell’opera che preferiranno.  ( Traduzione GM – Granma Int.)