ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Buenos Aires - La pubblicazione argentina La Garganta Poderosa ha presentato  un’edizione storica dedicata al leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, a tre mesi dalla sua scomparsa fisica.
Testi e cronache scritti dal cuore del popolo cubano, formano parte dell’accompagnamento storico di La Poderosa nelle cerimonie funebri per rendere omaggio al Comandante il Capo, immagini esclusive e testimonianze che formano questo numero speciale.
Una delle testimonianze è quella  dell’argentino Carlos 'Calica' Ferrer, compagno di viaggio del guerrigliero eroico  argentino-cubano Ernesto Che Guevara durante il suo secondo percorso dell’America Latina.
“Sempre, usando come esemepio la lotta di Fidel Castro, si andrà per il cammino della vittoria”, ha sottolineato Calica.
In un altro articolo la prestigiosa intellettuale e giornalista Stella Calloni, che è stata molto vicina al leader cubano, lo ha ricordato ed ha approfondito le conquiste realizzate dalla Rivoluzione.
“Cuba non si arrende, né si piega e non smetterà d’essere solidale”, ha segnalato.
Un altro collaboratore dell’edizione speciale è il politologo Atilio Borón, che parlando della figura di uno dei leaders più grandi del XX e XXI secolo ha detto che il suo legato non sarà mai dimenticato, così come quelli di Simón Bolívar e José de San Martín, perchè con la sua morte Fidel ha ratificato la sua immortalità e la sua orizzontalità”.
Varie personalità partecipano a questo numero storico di La Garganta Poderosa, una rivista culturale nata nel cuore di Buenos Aires.
La figlia di Alberto Granados, amico del Che e compagno di viaggio nelle sue avventure per l’America Latina con la motocicletta La Poderosa, lo ricorda : “Il popolo continuerà a governare Cuba”, sostiene Delia Granados.
La pubblicazione dedicata al leader storico dei cubani include anche fotografie inedite scattate da un gruppo di questa redazione durante la loro permanenza nell’Isola.
“Gridando, abbracciando e rendendo eterna questa carovana che è partita da L’Avana per salutare il meno mortale di tutti i mortali, questa settimana terminiamo di dare alla luce il più speciale dei nostri speciali”, sostiene la pubblicazione.
“Un’edizione che non tralascia la memoria, per  una convinzione *assolta dalla storia* al di sopra della croce della perversità delle notizie: dare alla luce la Fidelidad Poderosa”. ( Traduzione GM - Granma Int.)