ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

L’Avana  - L’Orchestra  Sinfonica Nazionale (OSN) di Cuba renderà omaggio al genio tedesco Ludwig van Beethoven, il cui legato ha influito in maniera  decisiva nell’evoluzione successiva della musica.
Il creatore è considerato generalmente uno dei compositori più importanti e preclari nella storia dell’arte.
La formazione orchestrale cubana ha iniziato nel mese di gennaio scorso un ciclo in omaggio a Beethoven, per il 190º anniversario della scomparsa del musicista e lo riprenderà il 26 febbraio nella capitale, nella sala  Covarrubias del Teatro Nazionale.
Il programma prevede il Concerto per violino, violoncello e pianoforte in do maggiore, Opus 56, e la settima Sinfonia, in la maggiore, Opus 92.
La OSN, con la direzione di  Enrique Pérez Mesa, avrà come solisti Alfredo Muñoz (violino), María Victoria del Collado (pianoforte) e Roberto de la Maza (violoncello).
Molti critici sostengono che per godere la musica di Beethoven si deve cercare di comprendere l’autore.
Le opere del detto “sordo di Bonn” raccontano quasi sempre storie drammatiche perché lui sofferse un mucchio di frustrazioni oltre alla sordità che per un musicista del suo talento dev’essere stata psicologicamente devastante.
Il legato del compositore, direttore d’orchestra e pianista tedesco è incalcolabile, perchè in pieno XXI secolo convoca ispira ed è sempre richiesto. (PL / Traduzione GM - Granma Int)