ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Antonio Moltó, presidente della UPEC, e Bárbara Doval, vice presidente hanno consegnato il Premio Nazionale di Giornalismo ad Armando Hart Dávalos. Photo: Juvenal Balán

Ieri mattina, lunedì 13 febbraio, il dottor Armando Hart Dávalos ha ricevuto il Premio Nazionale di Giornalismo  José Martí in una giornata in suo omaggio, nell’ambito della 26ª Fiera Internazionale del Libro de La Habana, dedicata a questo intellettuale e al Canadà come paese invitato d’onore.
Hart ha ricevuto dalle mani di  Antonio Moltò, presidente dell’Unione dei Giornalisti di Cuba - UPEC – il premio per l’opera di tutta la vita, il più importante che questa organizzazione concede ad un professionista di prestigio per il suo meritorio lavoro e il suo apporto al settore.  
La cerimonia si è svolta nel  Memoriale José Martí, con la presenza di Abel Prieto, ministro di Cultura, Fernando González Llort, Eroe della Repubblica di Cuba, tra le varie personalità della cultura e del giornalismo.
Juana Carrasco, presidente della giuria, ha segnalato che si tratta di un uomo di fervorosa vocazione e convinzione martiana,  di un politico umanista ed etico, un intellettuale irriducibile che ha posto la cultura come fondamenta di un cubanissimo orientamento e dell’equilibrio universale.
La decisione della giuria in questa occasione è stata presa in maniera speciale, come avvenne nel 2008 con i comandanti Fidel Castro e Hugo Chávez.
Dopo la cerimonia di premiazione è stato presentato il libro *Fe, trazos en mi memoria desde la ética* (Tomo 9, 1952-2016) una raccolta di Eloísa Carreras Varona, dottoressa in  Filosofia dell’Università de L’Avana studiosa della loro vita e della loro opera.
Il testo della casa Editrice  Pablo de la Torriente Brau, di circa 400 pagine, è un’opera che si deve leggere accuratamente e non solo per familiarizzarsi con le opere di personalità che si trovano nel volume, come Eduardo Torres-Cuevas, Araceli García Carranza, Fernando González Llort y Julio Domínguez García.
Nel Memoriale sino al 19 di questo mese quando si concluderà la Fiera, resterà aperta al pubblico l’esposizione *Hart passione per Cuba*, che raccoglie 40 istantanee scelte da Roberto Chile, sui momento decisivi della vita di una delle figure più ammirevoli della Rivoluzione. ( Traduzione GM - Granma Int.)