ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Bayamo  (Granma) -  Trasformato nel modello di uomo puro  e paradigma del patriottismo, José Martí, Apostolo dell’indipendenza di Cuba, ha ispirato i prestigiosi artisti dell’Isola, che hanno deciso d’unire le loro opere per onorare il Maestro, in occasione del 164º anniversario della sua nascita,  che si compirà il 28 gennaio.
Con il titolo *L’anima deve bruciare perchè la mano dipinga bene*, la mostra itinerante dedicata al più universale dei cubani è stata inaugurata lunedì 23, nel salone di protocollo della Piazza della Patria di Bayamo, come parte di un’iniziativa iniziata a Pinar del Río, che si estenderà in tutto il paese.
Auspicata dalla Società Culturale José Martí, l’esposizione riunisce opere di famosi pittori: Nelson Domínguez, Zaida del Río, Alberto Lescay, Roberto Chile, Carlos Ayress (Tato), e Kamyl Bullaudy, tra i tanti.
Divenuta una simbiosi di stili messe a fuoco estetiche e formali, la mostra raggruppa anche pezzi di autori locali : Juan Luis Maceo, Rafael Fuentes Rojas, Leodanis De la O, Alexis Pantoja e Guadalupe Palacios, che si sono uniti a costoro che si sono ispirati alla vita e all’opera di questo patriota eccezionale che gettò la sua sorte con i poveri della terra. ( Traduzione GM – Granma Int.)