ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il duo di Dj spagnoli Chus + Ceballos nella Fabbrica d’ Arte Cubana (FAC). Photo: Yander Zamora

Provenienti dalla scena elettronica spagnola, padri del detto *suono iberico* ed esperti nel trasformare ogni palcoscenico in suoni diversi, i dj e produttori Chus+Ceballos hanno debuttato recentemente in Cuba con un concerto di quasi tre ore nella Fabbrica d’Arte, dove questo duo ha dimostrato davanti alle creature del underground cubano che, anche dopo vent’anni nei palcoscenici, sono sempre in forma e vivono nuovi giorni di gloria elettronica.

Chus+Ceballos hanno attaccato con temi classici del loro repertorio ed hanno presentato altri titoli che mantengono una miscela di stili, ma con un orientamento sonoro più contemporaneo in questo genere chiamato internazionalmente *iberican sound*.

Questo stile definisce un punto di transizione nella musica elettronica ed è partito verso la sperimentazione con il house, i suoni della chiamata musica del mondo e il tech house.

Con questa variante ritmica, unita alla destrezza nell’uso delle nuove tecnologie   Chus+Ceballos hanno realizzato un suono innovatore che li ha collocati nel cartello dei festivals di maggior interesse della musica elettronica nel mondo e come dj residenti in importanti piazze come Ibiza.

Il nome del duo in Cuba è molto noto nell’ambito alternativo, soprattutto tra i dj e i produttori locali, che da più di un decennio li considerano portatori di influenze tra le più radicate.

Questo spiega perchè tra il pubblico c’erano vari dj e produttori cubana che hanno preso nota della presentazione della provata efficacia del duo, per muovere le masse e portarle sennza scali sino all’estasi.

Nel concerto, coordinato dalla Fabbrica d’Arte e dal progetto Vedado Social Club, Chus+Ce­ballos hanno condiviso il palcoscenico con Iván Lejardi e Il Chino Dreadlion, che hanno sostenuto i due spagnoli che hanno ringraziato per la presenza degli adepti nella notte e per i piaceri dell’elettronica con le rivoluzioni delle sue miscele e sparando dai tavoli arrangiamenti e beats così caldi che si devono immaginare: centinaia di persone ballando con un ritmo vertiginoso che ha preso i loro corpi e le ha trascinate verso il mondo enigmatico delle piste da ballo, dove l’elettronica più veemente e originale è semplicemente l’unica religione da seguire. ( Traduzione GM - Granma Int.)