ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La Cattedrale de L’Avana, stracolma di pubblico, ha accolto l’atteso concerto inaugurale del II Festival Mozart Habana, con uno squisito programma composto da classici di autori europei, ha riportato l’agenzia ACN.

L’ austriaco Benjamin Schmid è stato protagonista dell’eccellente interpretazione del concerto per violino e orchestra N.º 4 di Wolfgang Amadeus Mozart, un brano che secondo i critici non deve mancare nel repertorio dei violinisti da concerto.

Schmid è stato accompagnato dall’Orchestra Sinfonica dell’Istituto Superiore d’Arte ISA, con una dimostrazione di tecnica e precisione impeccabili, così come la Messa Nº. 14 in Si bemolle Harmoniemesse, di Joseph Haydn.

Questa partitura è un’opera che spicca nel lavoro del compositore austriaco che ha dedicato parte importante della stessa ai cori e alle voci.

Benjamin Schmid e la Sinfonica della ISA hanno eseguito la parte strumentale dell ultima messa composta da Haydn, e le voci sono state interpretate dai membri più prestigiosi dei cori dell’Isola.

Il II Festival Mozart Habana ha come sede principale l’Oratorio di San Filippo Neri, alternato alla Basilica Minore del Convento di San Francesco d’Assisi, il Teatro Martì e la la Sala José White, in Matanzas. ( Traduzione GM - Granma Int.)