ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Yander Zamora

Santiago di Cuba -  Il comitato organizzatore del Festival dei Caraibi ha deciso di dedicare la sua 37ª edizione alla cultura popolare dell’isola di Bonaire, municipio speciale integrale dei Paesi Bassi considerato un territorio di  oltremare dell’Unione Europea.
Orlando Vergés, direttore della Casa dei Caraibi, ha assicurato alla stampa che da due anni si lavora per dedicare il festival a Bonaire, in un impegno tra il Ministero di Cultura di Cuba, il Governo e le autorità dell’isola dei Caraibi.
La deputata bonairense Rolanda Makaai ha espresso la soddisfazione del suo popolo che riceverà  la Mpaka, simbolo della Festa del Fuoco, ed ha ringraziato per l’opportunità di mostrare nel luglio del 2017, una buona parte della cultura della sua terra.  
Il suo conterraneo, Timoteo Siberie, a capo del Dipartimento di Cultura del Governo di Bonaire,  ha detto che questa partecipazione alla manifestazione di Santiago  stringerà ulteriormente  i vincoli culturali e familiari  con Cuba, e senza dubbio si faranno passi avanti nel consolidamento di una collaborazione più ampia in altri settori d’interesse reciproco.
Siberie ha anticipato che la città cubana orientale sarà lo scenario dove si mostreranno la loro cultura afrocaraibica, la loro danza comunal simadan e il particolare stile dei loro strumenti come le cornamuse e i tamburi.
Poi ha considerato che verrà a Cuba una nutrita delegazione con 200 partecipanti tra artisti e turisti.
Bonaire ha una popolazione di circa 18.900 abitanti.
Situata al sud del mar dei Caraibi, forma parte del gruppo delle isole delle Antille Minori.  Le lingue ufficiali sono olandese e papiamento, una miscela di spagnolo e afro-portoghese. ( Traduzione Gm – Granma Int.)