Perchè è possibile un mondo senza esclusioni › Cultura › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La chiusura del VII Congresso Internazionale Educazione e Pedagogia Speciali Photo: Anabel Díaz

Come generare spazi veramente inclusivi  e ambienti dove regnino l’uguaglianza e i diritti per tutti?
Come perfezionare il processo dell’insegnamento e dell’apprendimento nell’ attenzione degli scolari con necessità educative speciali ?
Quali nuove sfide si presentano all’organizzazione scolastica in questi contesti?
Queste sono alcune delle domande che hanno mosso l’interesse di più di 200 educatori e investigatori di 14 paesi, riuniti a Cuba nel  VII Congresso Internazionale Educazione e Pedagogia Speciali.
Durante la chiusura realizzata giovedì 30 giugno nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana, Ivett Méndez Forn, presidente del comitato organizzatore e direttrice del Centro di Riferimento  Latinoamericano per l’Educazione Speciale (Celaee) —organizzatore dell’incontro con il  Ministero d’Educazione di Cuba— ha detto che al di là del necessario scambio di esperienze, queste giornate hanno permesso d’analizzare le nuove sfide con l’obiettivo di realizzare limperativo della qualità.
Nelle relazioni dell’incontro, dedicato a Fidel e al 55 anniversario dell’ Educazione Speciale, è stato sottolineato l’alto rigore scientifico e l’attualità della partecipazione di giovani alla formazione e questo rivela la continuità nel lavoro pedagogico che  il cammino dell’inclusione esige.
Inoltre è stato presentato l’invito a partecipare al VII Congresso Internazionale i Educazione  e Pedagogia Speciali che si svolgerà dal 2 al 6 di luglio del 2018.
La delegata brasiliana Ángela Machado,  leggendo la dichiarazione finale ha chiamato ad unire le volontà per un’educazione inclusiva senza barriere politiche e a dare priorità ala formazione integrale dei docenti, rinforzando i programmi di  preparazione.
Inoltre ha ratificato la posizione solidale di Cuba di fronte alla situazione del fraterno popolo del Brasile.
Un altro momento è stato dedicato alla consegna da parte dell’Associazione dei Pedagoghi di Cuba del premio Agustina Esteva Lora che porta il nome della prima direttrice di Educazione Speciale in Cuba, alla dottoressa  Yaima Demósthene Sterling,  come riconoscimento alla studio che ha realizzato e non solo ha compreso tutti i  requisiti teorici, ma ha anche contato con l’implementazione dei risultati e la partecipazione della famiglia.
L’ Associazione  Nazionale dei Ciechi (ANCI)  ha concesso al Celaee la Medaglia  19  Luglio - la data della fondazione della ANCI - per il contributo all’inclusione delle persone con problemi della vista nell’Isola.
Hanno partecipato alla chiusura  Ena Elsa Velázquez Cobiella, titolare d’Educazione; Yanet Hernández, membro del Comitato Centrale del Partito e Direttrice provinciale d’Educazione a L’Avana; Orlando Terré Camacho, presidente dell’Associazione  Mondiale d’Educazione Speciale; Alba Rosa Hernández, funzionaria del Comitato Centrale del Partito, e Silvia Navarro, direttrice dell’Istituto Centrale di Scienze Pedagogiche, tra le molte personalità invitate. ( Traduzione GM – Granma int.)