ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Museo della Rivoluzione Photo: Anabel Díaz

Il Complesso dei Musei Storico Militari, che comprende il Museo della Rivoluzione e il Parco Morro Cabaña, offre varie opzioni per questa estate.
Grisel Belcourt Rodríguez, a capo dell’organizzazione delle attività socio culturali del Parco Storico Militare Morro Cabaña ha detto che le attività che il complesso deve sviluppare hanno, tra le varie motivazioni, il  60º Anniversario dello Sbarco dei Ribelli dello Yacht Granma e il Giorno delle Forze Armate Rivoluzionarie.
“Il Parco, ha spiegato, apre le porte alla tappa delle vacanze partendo da sabato 9 luglio con un’attività infantile della compagnia teatrale La Colmenita, in Plaza de Armas dalla Fortaleza San Carlos de La Cabaña.
Questa presentazione sarà accompagnata da un’offerta gastronomica speciale  così come da altre iniziative per i più piccoli che includono festivals sportivi, cavalcate sui pony, passeggiate in carrozza e le abituali proposte del centro: percorsi guidati e la cerimonia dell’orologio solare.
Inoltre tutti i giovedì si effettuerà la rotta storica “ En zancada”, con temi come: Il sistema delle fortificazioni; Prigioni ed esilio, e una tematica dedicata al guerrigliero eroico.  
Il 22 luglio si realizzerà il colloquio “Era la mañana de la Santa Ana”, con specialisti di Storia che parleranno dei fatti accaduti il 26 di luglio del 1953 a Santiago di Cuba, ha spiegato ancora,  aggiungendo che il 12 agosto s’inaugureranno due esposizioni, una di pittura e una di fotografie, nella Casa del Che e nel Quartier generale del Che, rispettivamente.
Queste mostre con il titolo generale “Fidel è Fidel” costituiranno un omaggio al 90º compleanno del Leader della Rivoluzione Cubana.
Nelle notti si mantiene il tradizionale Cañonazo e ugualmente i venerdì si presenterà il progetto Noche Cubana, con il gruppo di danza folcoristica  Pitti Fei, e le attuazioni di orchestre di musica tradizionale in Plaza de Armas.
Le installazioni saranno aperte tutti i giorni dalle dieci della mattina alle sei del pomeriggio, con eccezione della Fortezza di San Carlos che resta aperta sino alle dieci di sera.

Il Museo della Rivolzione

Dal 18 maggio scorso il Salone Dorato del Museo della Rivoluzione accoglie l’esposizione “Grazie di tutto Fidel”, che come ha detto alla stampa Niurka Orama Ovalle,  vice direttrice  del Museo, “mostra graficamente momenti della vita del Comandante in  Capo, dalla sua infanzia e sino al giorno d’oggi”.
La mostra resterà aperta sino al 31 agosto ed è composta da fotografie e dipinti dedicati a Fidel e inoltre corrispondenze e altri oggetti suoi personali raccolti con la collaborazione di vari musei dell’Isola.
“Il Museo, ha detto Orama Ovalle, è in restauro, ma è aperto al pubblico nelle ore abituali”.  
Il 2 luglio s’inaugurerà l’esposizione transitoria “Moncada nella storia”, mentre dal 23 luglio e sino al 27 agosto si esporrà la mostra di bonsai “Arte Viva”, ha segnalato  Ana Llerena, specialista del Dipartimento dei Servizi  Culturali del centro.
“Il Museo accoglierà anche nei mesi estivi molti spettacoli per bambini in coordinamento con la direzione di cultura de L’Avana Vecchia.
Si presenteranno molti spettacoli musicali,  tra i quali la prima, il 12 luglio, del Primo Concorso d’interpretazione Patriottica  Sara González, organizzato  dall’accademia di Canto Mariana de Gonitch, in omaggio all’indimenticabile cantautrice cubana”, ha segnalato la specialista. (Traduzione GM - Granma Int.)