ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Ivette Méndez, direttrice del Centro di Riferimento Latinoamericano per l’Educazione speciale (Celaee), ha segnalato nell’inaugurazione del VII Congresso che l’insegnamento cubano s’ispira alle idee più profonde dell’umanesimo e dell’uguaglianza, con una proiezione socio-storico-culturale delle radici martiane e di dimensione fidelista.
Questo tipo di evento che raggruppa tra le sue attività collaterali il IV Simposio d’Educazione Elementare permette di perfezionare l’attuazione degli allievi con necessità speciali,  associate o meno a un handicap e di orientare e capacitare le loro famiglie.
“Negli ultimi anni, i paesi dell’America Latina hanno concentrato i loro sforzi per ampliare la copertura dell’insegnamento. includendo i gruppi più vulnerabili. Senza dubbio di fronte a una crisi mondiale, è evidente che molti impegni realizzati in forum e appuntamenti internazionali sono falliti”, ha spiegato.
La presidente del comitato organizzatore davanti a rappresentanti  di 20 nazioni, ha invitato i professionisti e gli studenti del magistero a fraternizzare volontà in appoggio al progresso dell’umanità.
“Solo l’unità degli educatori come espressione dei popoli può salvare il mondo dagli orrori dell’ignoranza, dalla mancanza di cultura, la disumanizzazione, la mancanza d’identità e altre manifestazioni che accrescono il deterioramento di un pianeta assediato dagli imperi”, ha detto.
Riferendosi alle conseguenze della crisi, come lo spreco  delle risorse naturali, la nefasta iniquità della distribuzione delle ricchezze, tra i vari mali, Méndez  ha sottolineato che questo situa i sistemi educativi del mondo di fronte alle più grandi sfide.
La Dottoressa in Scienze ha commentato che la società e il progetto che si sviluppa in Cuba hanno un concetto inclusivo, dato che si pianificano da una piattaforma politica e una proiezione sociale, un modello che da spazio ad ogni cittadino e riafferma in ogni azione l’uguaglianza del diritto.
“In Cuba tutti hanno accesso all’educazione, ha detto ancora  Méndez, accompagnata da José Ramón Fernández, assessore del Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri di Cuba; Ena Elsa Velázquez, titolare d’Educazione; Orlando Terré, presidente dell’Associazione  Mondiale d’Educazione Speciale, e altri dirigenti nazionali e stranieri. (Traduzione GM – Granma Int.)