ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Jon Bon Jovi nella Fabbrica d’Arte Cubana (FAC). Photo: Yander Zamora

Il popolare cantante di rock statunitense Jon Bon Jovi ha lasciato Cuba dopo una breve visita di tre giorni durante i quali ha visitato il centro storico e il circuito dei locali notturni de L’Avana ed ha confessato il suo interesse di suonare nell’Isola.
Jon Bon Jovi vocalista, chitarrista e produttore musicale, accompagnato dalla moglie, ha visitato nel pomeriggio di domenica 19, la Fabbrica d’Arte Cubana (FAC), dove si è interessato al lavoro che si realizza nell’istallazione ed ha parlato con alcuni ammiratori e con i musicisti  X Al­fonso, David ed Ernesto Blanco e con il produttore di cinema Inti Herrera.
Il musicista di 54 anni che siè  dedicato interamente al rock con i suoi dischi *Slippery When Wet*, e *New Jersey,* ha mostrato un forte interesse d’offrire un concerto a Cuba e ha detto scherzando che: “I Rolling Stones  mi hanno preceduto”.
Jon Bon Jovi,  che ha fondato la sua banda Bon Jovi nel 1983 e si è fatto conoscere agli inizi nel panorama del  glam rock,  ha indicato il suo dispiacere per l’uscita dal gruppo del chitarrista e compositore Richie Sambora per ragioni personali, come ha dichiarato Sambora, uno dei fondatori della banda, che aveva già lascitao in altre occasioni per i suoi problemi con l’alcool.
In un’animata conversazione, Jon Bon Jovi  ha parlato del suo nuovo disco *This House Is Not For Sale*, ed ha invitato i musicisti cubani ad ascoltare alcune del sue canzoni.
*This House Is Not For Sale* è il 14º álbum di Bon Jovi, un ritorno ai suoi inizi ha spiegato.
Jon Bon Jovi ha molto successo da decine d’anni con la sua banda, grazie ad un repertorio che si muove tra il rock,  il pop e alcune arie country, tra le quali appaiono classici come *Livin’ on a prayer”, *Always*,  *You give love a bad name*, *Bed of roses* e *I’ll be there for you*.
Nel  2000  ha pubblicato uno dei suoi successi più ascoltati: *It’s my life*, dell’ album Crush, che gli ha fatto conquistare un altro segmento di pubblico.
Il musicista agli inizi del prossimo anno partirà per un giro mondiale, per presentare il suo nuovo materiale discografico, un album con il quale,  come ha fatto capire, vuole atterrare anche a L’Avana. (Traduzione GM – Granma Int.)