ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il gruppo musicale che porta il nome del creatore del Danzón, ballo nazionale cubano e Alejandro Falcón, considerato un virtuoso tra le nuove generazioni che interpretano creazioni nazionali per pianoforte, hanno intrattenuto il pubblico con brani antologici popolari.

Lo spettacolo nel quale si è esibito anche il gruppo folcloristico Eshu Ola Ire

(La pietra della sorte di Elegguá, in dialetto yoruba) ha avuto come sede il Callejón de las Tradiciones, del progetto socio culturale comunitario AfroAtenas (Pscca).

"Abbiamo voluto dare il nostro modesto apporto a questa celebrazione di quando Matanzas ricevette il 17 febbraio del 1870 questa ben guadagnata condizione, per la sua crescita, e il sostenuto sviluppo culturale”, ha commentato Yoelkis Torres, direttore del Pscca.

Questa iniziativa comunitaria, iniziata nel 2009, raggruppa la popolazione del quartiere Pueblo Nuevo in questa città a 100 chilometri a est da L’Avana.

"Il progetto vuole ottenere una valorizzazione del patrimonio tangibile e intangibile, il riscatto delle tradizioni, lo sviluppo endogeno del quartiere Pueblo Nuevo e portare benefici a un nucleo di popolazione superiore alle 20.000 persone” ha precisato Torres.

“Vogliamo segnalare spazi come la casa dove nacque Bonifacio Byrne, detto il Poeta della Bandiera e l’immobile dove vive la poetessa Carilda Oliver, Premio Nazionale della Letteratura e base del progetto culturale “Al sur de mi garganta”.

Torres ha segnalato la collaborazione dei sei uffici dei Conservatori delle sei provincie cubane, quella dello Storiografo de l’Avana e del Centro di Esperienze Comunitarie (Cieri), ed ha segnalato che il Callejón de las Tradiciones ha come linea di lavoro l’ambiente, prestare servizi culturali di benessere sociale e patrimoniale alla comunità.

Poi ha lodato la partecipazione degli abitanti della zona nel loro diritto di godere delle arti e del miglioramento dell’ambiente, così come la collaborazione dell’ organizzazione Cosude dell’ambasciata della Svizzera in Cuba. (Traduzione GM – Granma Int.)