ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Foto: manifesto del film

Il film cubano *Vestido de novia*, di Marilyn Solaya è stato catalogato Migliore pellicola dell’anno dall’Associazione dei Cronisti dello Spettacolo di New York (ACE), che ogni anno dal 1966 premia l’eccellenza latina del cinema, il teatro e la televisione.

In accordo con le informazioni ricevute, altri registi e artisti dell’Isola hanno meritato premi in questa 49ª edizione dei Premi ACE 2016, nelle categorie in gara designate dalla Commissione del Cinema.

Nella selezione miglior regista è stato premiato Arturo Sotto Díaz per *Boccaccerías habaneras* e Isabel Santos ha ottenuto il premio come Miglior Attrice, per la sua interpretazione in *Vestido de novia*.

Negli altri settori sono stati premiati il messicano Tenoch Huerta (Miglior attore) e lo spagnolo Carlos Bardem (alla pari come miglior interpretazione maschile), per la produzione messicana *Días de gracia*; l’attrice Geraldine Chaplin – che di recente è stata giurata nel Festival del Nuovo Cinema Latinoamericano a L’Avana, ha ottenuto il premio come Miglior Attrice in *Dólares de arena*, film della Repubblica Dominicana.

Questo film ha ottenuto anche la distinzione speciale dell’anno ed è stato selezionato per rappresentare il suo paese come miglior pellicola straniera nella 88ª edizione del Premio Oscar di Hollywood.

Ancora, il premio al Miglior Documentario è andato a *La realtà dell’immaginario con sceneggiatura, regia e montaggio di Artur Balder (Stati Uniti); per l’Opera Prima ha vinto Nitsy Grau (dell’Ecuador) con la regia di *Medardo*, co- produzione di Ecuador e Olanda. Per questo film è stata concessa una distinzione speciale a Edna Lee Figueroa per la sua notevole interpretazione.( traduzione GM – Granma Int.)