ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Le possibilità creative di vari luoghi della capitale di Cuba e i nuovi scenari politici aumentano l’interesse di diverse case produttrici di cinema statunitensi per girare le loro sequenze nell’Isola dei Caraibi, ha segnalato Prensa Latina.

Dopo il ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra Cuba e gli Stati Uniti, diversi gruppi degli USA hanno iniziato le documentazioni per ottenere le licenze di filmazione nell’arcipelago delle Antille.

Media specializzati come Deadline hanno confermato l’inizio delle riprese della serie televisiva di fiction House of Lies nella capitale cubana e nei dintorni.

La produzione a carico di Showtime sarà la prima del suo genere che si girerà in Cuba, e per questo dispone della conformità del Dipartimento del Tesoro e l’Ufficio di Controllo degli Attivi Stranieri (OFAC) degli Stati Uniti.

Nella sua trama, la serie che ha come protagonista l’attore Don Cheadle, ha mosso il suo staff per tutto il mondo dall’inizio della filmazione nel 2012 e per questo il viaggio viene considerato storico.

In Cuba il gruppo filmerà le scene di un capitolo che corrisponde alla quinta stagione.

Un’altra casa produttrice interessata è la Universal Pictures, che si sta occupando della ricerca dei permessi necessari per girare una parte dell’ottava stagione di Fast & Furious (Rapido e Furioso).

L’annuncio fatto dalla rivista Variety ha propagato in tutto il mondo l’intenzione degli studi cinematografici, confermata dal direttore della franchigia, F. Gary Gray, che ha realizzato un primo viaggio a Cuba con vari membri del suo staff.

Se otterrà i permessi “Furious 8” sarà la prima mega produzione di uno studio statunitense ch utilizzerà luoghi di Cuba per i suoi filmati.

La prima del film indipendente “Papa”, basato nel lungo periodo di vita di Ernest Hemingway nell’Isola e incluso nella sezione Girato in Cuba, del recentemente concluso Festival Internazionale del Nuovo Cinema Latinoamericano è stata un avvenimento, ma ci sono stati altri programmi e serie televisive statunitensi non di ficton girate a L’Avana, come il documentario Cuban Chrome, prodotto da Discovery Channel e lo show umoristico Late Night with Conan O Brien, della NBC, che ha filmato diversi episodi nella capitale cubana. (Traduzione GM -Granma Int.)