ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il 3 novembre si compiranno 92 anni dalla creazione dell’Università Popolare José Martí, ideata dal leader studentesco Julio Antonio Mella e da altri membri del Direttorio della Federazione degli Studenti dell’Università de L’Avana.

Quest’idea di utilità popolare aveva avuto dei precedenti durante la realizzazione del Primo Congresso Nazionale degli Studenti, nell’ottobre del 1923.

In quel Congresso era stata difesa con forza l’idea di offrire lezioni ai lavoratori di differenti settori, con l’obiettivo d’avere un paese con operai più colti.

Nel dicembre di quell’anno, l’Università Popolare José Martí, aveva 500 iscritti e 15 professori che uscivano dalle fila degli stessi studenti universitari.

UN’UNIVERSITÀ PER I LAVORATORI

Tra gli studenti e gli intellettuali che aiutarono nella creazione dell’Università Popolare c’era il poeta José Zacarías Tallet, che non solo presiedeva questa istituzione la la iscrisse anche nel Registro delle A Rubén Martínez Villena corrispose la parte esecutiva di quel centro docente di caratteristiche speciali. In quell’epoca l’università non lavorava nelle ore notturne e fu necessario fare le installazioni elettriche per poter abilitare i locali in cui ricevere i lavoratori diventati studenti.

Si davano lezioni di lingua inglese, biologia, elettricità, nozioni di geometria, disegno, fisiologia e igiene, geografia e letteratura.

La storia politica l’insegnava Julio Antonio Mella.

I GIOVANI DELL’UNIVERSITÀ DE L’AVANA

Dopo la creazione dell’Università Popolare José Martí nelle aree de l’Università de L’Avana, gli allievi si trasferirono in un altro luogo, in calle Zulueta, numero 37 e utilizzarono i locali del Centro dei Dipendenti del Caffè, in calle Industria, angolo a San José, nell’attuale municipio di Centro Habana.

Insegnò in questa Università come professore, il giovane studente Raúl Roa García, che poi divenne decano della Facoltà di Scienze Sociali e Diritto Pubblico e che al trionfo della Rivoluzione fu nominato ministro degli Esteri. (Traduzione GM- Granma Int.)