ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Brodway Rox ha sedotto e ha fatto cantare il pubblico nel Teatro Mella che ascoltava questa selezione di 60 anni di canzoni divenute la banda sonora di generazioni del mondo.

Brodway Rox, concerto della mecca delle commedie   musicali a New York, ha sedotto e ha fatto cantare il pubblico nel Teatro Mella, che ha accompagnato questa speciale selezione di 60 anni di canzoni, divenute la banda sonora di generazioni del mondo.

Le dive e divi, Shelly Thomas, Janine Divita, Ashley Loren, Daniel Luís Domenech, Darren Ritchie y Jason Wooten –acclamati sui palcoscenici di moltissimi paesi, hanno fatto fremere il pubblico con le loro voci prodigiose e il loro carisma scenico.

Un momento speciale è il finale dello show quando queste stelle della commedia musicale si uniscono al giovane elenco cubano che ha interpretato il musical Rent alla fine dell’anno scorso.

La banda accompagnante ha suscitato un grande entusiasmo, formata da Alan Stevens Hewitt, al basso, Matt Zebroski, alle percussioni, Thomas Monkell, alla chtarra, Cam Collins agli strumenti a fiato e un pianista incredibile il cui nome non appare, né nel programma e tantomeno in internet.

Sobri, vestiti di nero, ma con un talento intenso e contagioso, senza i vestiti fastosi abituali di questi grandi spettacoli, questi artisti brillano senza necessità di lustrini.

I temi tutti famosi, come Acquario, da “Hair”, Memory, da “Cats”, “Rernt” o il Hey Jude di Paul McCartney e molti altri di Gesù Cristo Superstar o brani di Billy Joel hanno suscitato clamori degli spettatori.

Rob Evan, alla direzione artistica e Charles Czarnecki a quella musicale, con i produttori Robert Nederlander Jr, Satanle Browne e Marvin Kaplan, hanno saputo selezionare veri gioielli che hanno entusiasmato gli spettatori per l’ora e mezza di durata dello spettacolo.

Nel 2011 la Nederlander Worldwide Entertaiment – una delle imprese che gestiscono grandi spettacoli negli USA, aveva fatto la sua prima incursione a L’Avana nel precedente Festival del Teatro con il concerto Ambasciatori di Broadway.

L’accoglienza dei cubani li ha sodisfatti tanto da formare un elenco artistico di giovani cubani guidati e preparati da dirigenti statunitensi che hanno presentato l’emblematico “Rent”, che, ha detto Robert Nederlander, verrà portato sulle scene di Broadway.

“Inoltre pensiamo d’intensificare gli scambi in questo settore”, ha assicurato. (Traduzione GM – Granma Int.)