ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il famoso musicista Chucho Váldes, ha commentato a Prensa Latina che si tratta di un'idea molto ben accolta lo scorso anno durante il Festival Jazz di Barcellona, in Spagna, dove vari musicisti emergenti hanno suonato in diretta noti brani del gruppo.

Photo: Prensa Latina

““Irakere XXI secolo” è il titolo del mio prossimo album, e sarà registrato durante un concerto in Francia. Dovrebbe essere pronto entro il mese di luglio prossimo”, ha annunciato il grande pianista.

“È un'iniziativa nuova che mi pare molto interessante. Questi artisti che sono appena agli inizi, vogliono eseguire versioni dei brani di questa serie, che ha ricevuto molti applausi nei palcoscenici di molti paesi.

A 74 anni e con 86 album, Valdes dice che non si fermerà fino a quando non avrà registrato 100 album.

“Io ho tre età: una per la vostra immaginazione, un'altra fisiologica e l'ultima- la più importante- la psicologica, che è quella che mi guida ogni giorno, ha detto il pianista, considerato una delle grandi stelle del latin jazz a livello mondiale.

“Cuba è una grande fabbrica musicale, un vero e proprio potere in questo settore. Ci sono musicisti eccezionali, trombettisti, pianisti, percussionisti, che suonano con molto amore e vivono un processo di maturazione da un punto di vista creativo”, ha dichiarato al termine di un concerto a Bogotà, in Colombia.

Tra i suoi progetti per il resto del 2015, sta organizzando diversi tour in Europa e negli Stati Uniti, e alcune presentazioni in Brasile, con diversi gruppi di questa nazione sudamericana.

Il maestro di diverse generazioni di musicisti ha appena realizzato alcuni concerti nel Teatro Jorge Eliecer Gaitan, di Bogotá, e nel corso di questa settimana offrirà la sua musica a Medellin e a Barranquilla. (Traduzione GM – Granma Int.)