ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

“Fidel in Camagüey” è un testo rivelatore che racconta le 60 visite realizzate dal leader storico dela Rivoluzione Cubana, Comandante in Capo  Fidel Castro Ruz, inqusta provincia dal 29 luglio del 1947 al  23 settembre del 1989.

La presentazione del volume, pubblicato dalla Editora Política, si è svolta nella centrale calle Maceo, di fronte alla libreria Complesso Culturale Antonio Suárez, nello spazio letterario del Sabato del Libro, condotta dal noto scrittore Jorge Santos Caballero.

L’andare di Fidel, i suoi discorsi, le visite, per l’estesa pianura “agramontina” sono raccolti minuziosamente dagli investigatori  Rolando García Parés y Cándida Pedrosa Marichal, in un testo che si nutre di una profonda e dettagliata ricerca  storica sulla presenza di Fidel a Camagüey e che descrive la  vita economica, sociale e politica della città.

In ordine cronologico, gli autori descrivono la relazione di Fidel con questa terra in due momenti fondamentali.

Il primo va dal 29 luglio al 28 settembre del 1947, il termine della presenza del leader cubano a Cayo Confites, dove si preparava per la spedizione che doveva liberare la  Repubblica Dominicana dalla dittatura di Rafael Leónidas Trujillo e il 25 luglio del 1953, quando Fidel e un gruppo dei futuri assaltanti della Caserma Moncada pranzarono nella trattoria Los Venaditos, mentre si dirigevano a  Santiago.

Il secondo periodo riflette 42 anni della relazione di Fidel con queste terre, attraverso un percorso di documenti e fotografie che comprendono tre tappe: 1959-1970, 1971-1980 e 1981-1989.

Gli autori hanno introdotto anche rassegne di grande interesse e articoli giornalistici che danno il tocco magico che permette di rivivere la presenza del leader nel territorio.

Momenti come il suo arrivo nella provincia, con la Carovana della Libertà, il 4 gennaio del 1959; l’inaugurazione della Città Scuola Ignacio Agramonte e dell’Ospedale per tubercolosi Amalia Simoni (il 27 novembre del 1959), e la sua partecipazione alla raccolta di canne da zucchero nella fattoria Vertientes, attuale Panama (il 5 aprile del 1966), sono presentati  con esattezza nel testo di 203  pagine.

Inoltre sono segnalati i fatti storici raccolti come “Fidel a Camagüey”, con la Cerimonia  nazionale per il Centenario della Morte in combattimento del Maggiore Generale  Ignacio Agramonte, realizzata nella Piazza di San Juan de Dios, nel centro storico camagüeyano, l’11 maggio del 1973, e il 36º anniversario dell’assalto alle caserme Moncada e   Carlos Manuel de Céspedes, effettuato in Plaza de la Revolución Maggior Generale Ignacio Agramonte, dove Fidel anticipò la disintegrazione dell’estinta Unione Sovietica.

(Traduzione GM - Granma Int.)