ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha partecipato a diversi dibattiti realizzati durante la giornata. Photo: Juvenal Balán

Il significato di questa Assemblea, segnata dalla discussione di tre leggi poste a dibattito per la loro approvazione da parte dei deputati è stato sottolineato da Miguel Díaz-Canel Bermúdez, Presidente di Cuba durante la discussione del documento sul progetto di legge della Pesca che si è svolta nella commissione agroalimentare del Parlamento cubano.

L’Assemblea Nazionale sottoporrà ad approvazione nel III Periodo ordinario di sesiones, non solo la Legge della Pesca, ma acnhe la Legge dei Símboli della Patria e la Legge Elettorale.

«Questo ampio esercizio legislativo, ha detto il Presidente, evidenzia una coerenza con il contenuto della nuova Carta Magna del paese.

Puntualmente sul progetto della Legge della Pesca, il mandatario ha detto che è «una legge necessaria, che dovevamo attualizzare e adattare alle condizioni del paese ed anche agli accordi che Cuba ha a livello internazionale».

Inoltre ha segnalato la necessità d’includere gli attori del settore non statale dentro l’attività peschiera dell’Isola.

Il mandatario ha segnalato che sono stati incorporati elementi come l’investigazione e l’innovazione scientifica e i legami nelle produzioni ed ha incitato ad accrescere l’acquicoltura e riscattare la coltivazione delle specie nei sistemi degli stagni, accrescere l’offerta e offrire servizi di qualità.

Díaz-Canel ha indicato anche il carattere democratico che ha avuto il processo di consultazioni del progetto di Legge analizzato in profondità nelle comunità peschiere ed ha sostenuto che le considerazioni dei lavoratori del settore non solo hanno arricchito il testo, ma hanno contribuito a delucidare come lo si dovrà applicare una volta approvato.

Iris Quiñones Rojas, titolare del Ministero dell’Industria Alimentare (Minal), ha spiagto che il progetto della Legge della Pesca riconosce le forme di gestione statale e quelle non statali nel settore peschiero nel paese.

Questa legge è stata mandata al Minal per promuovere e approvare i programmi di sviluppo che permettano l’incremento della produzione in questo settore.

In accordo con il documento, la Legge della Pesca stabilisce le regole per un adeguato ordine, per l’amministrazione e il controllo di questa attività in funzione della conservazione e dello sfruttamento razionale delle risorse idro biologiche nelle acque di mare, di fiume e di lago di Cuba.

AGRICOLTURA: UN SETTORe IMPRESCINDIBILE PER L’ECONOMIA

L’ importanza del settore agroalimentare è stata ratificata da Salvador Valdés Mesa, primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, parlando ai deputati della commissione Agroalimentare, che hanno analizzato il processo degli investimenti approvati nel piano dell’economia per il 2019.

Valdés Mesa ha elogiato gli investimenti realizzati a Cienfuegos, principalmente nel porto, per il trasporto di molte materie prima, sia per l’industria nazionale che per le esportazioni ed ha segnalato che si devono eseguire nei tempi previsti e pattuiti per concludere quanto è stato programmato nei piani.

«Gli investimenti vanno fatti bene», ha avvisato ed ha chiesto d’utilizzare al massimo i legami tra le produzioni per far sì che le entrate delle esportazioni si possano reinvestire nella produzione.

Ha poi spiegato che si creano impianti per fabbricare alimenti per animali partendo da mangimi nazionali, perchè è un incarico statale incrementare i volumi di carne di maiale, per far sì che l’industria la possa processare e trasformare in salumi e carne da offrire alla popolazione.

Poi ha esortato a seguire le esperienze delle imprese miste e ad estenderle ad altre industrie del paese.

il Vicepresidente ha parlato della necessità dell’integrazione della produzione agricola e dell’allevamento per lo sviluppo strategico dell’industria alimentare. Ha spiegato che il blocco inciderà sul processo degli investimento e creerà difficoltà per l’acquisto dei materiali necessari e della divisa per dare continuità. «Dobbiamo pensare correttamente agli investimenti ed eseguirli bene per far sì che siano realmente efficaci», ha aggiunto.

«Non rinunceremo mai alla modernizzazione, ha detto, ma dobbiamo considerare le riparazioni e la manutenzione per allungare la vita utile dei macchinari che oggi producono.

«Nonostante gli ostacoli, stiamo avanzando nei piani di sviluppo più importanti, come la Zona Speciale di Sviluppo di Mariel, i mega progetti per il turismo e altri settori che costituiranno fonti d’entrate per il paese nei prossimi anni».

Nella relazione presentata ai deputati è stato segnalato che per quest’anno sono stati approvati investimenti nel settore agroalimentare per un valore di 91 milioni 747.120 pesos, dei quali 16 milioni 610.000 pesos sono destinati a modernizzare la tecnologia e questo incide favorevolmente negli indici di produzione. ( GM – Granma Int.)