ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Santa Clara. –Un ampio programma di lavoro per il  330º anniversario dalla sua fondazione, il 15 luglio, si sta svolgendo in questa città dove ci sono 600 oggetti di opere che includono azioni di recupero, cambi d’immagine e miglioramenti nella qualità di vita della sua popolazione, tra l’altro.
«Fondata il 15 luglio del 1689 da un gruppo di famiglie di Remedios, la città  si appresta a trasformarsi, dando preferenza al centro storico, dove si realizzano il riscatto e l’abbellimento dei suoi valori patrimoniali, architettonici e culturali», ha spiegato Yaritza Moya Caballero, presidente dell’Assemblea Municipale del Potere Popolare.
Moya Caballero ha aggiunto che si dà priorità al lavoro in sei nodi principali, segnalando  i parchi  El Carmen, luogo della fondazione della città e il Leoncio Vidal, epicentro della vita santaclaregna,  oltre al boulevar; l ‘area ricreativa Sandino; il Ponte della Croce; il Bosco dei Tamarindi e il Complesso Ricreativo Arcoíris, tra i tanti luoghi.
Il programma comprende la rianimazione dei locali e dei luoghi d’interesse storico e culturale, il miglioramento dell’illuminazione e delle principali arterie della città, i parchi e i micro parchi, le vie d’accesso alla città e altre opere che apporteranno benefici a consultori medici, scuole, asili per anziani e centri di commercio e gastronomia, citandone solo alcuni.
Come parte della celebrazione è stata presentata una campagna di comunicazione con lo slogan “Santa Clara cresce con la sua storia”, che allude al monumento della  fondazione,  situato nel parco El Carmen e al tamarindo, come albero insegna della città ricca di storia, cultura e tradizioni. (GM – Granma Int.)