ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Juvenal Balán

José Reynaldo Daniel Alonso, Direttore generale allo sviluppo del Mintur ha informato la stampa nazionale che due nuovi contratti d’amministrazione alberghiera sono stati firmati nella cornice di FitCuba 2019.
Si sono unite in questo affare la  catena canadese Blue Diamond e per la parte Cubana, Gran Caribe. Che lavoreranno insieme per l’operazione di un nuovo albergo a Cayo Coco e di un altro nelle isolette di Varadero.
I piani iniziali prevedono nel caso di Cayo Coco 380 abitazioni e a Varadero un totale di 450.
«Saranno due prodotti i primo livello che daranno la possibilità di aumentare gli standard delle operazioni nei due poli turistici», ha aggiunto.
Il funzionario  ha presentato le novità del ventaglio delle opportunità per l’investimento straniero del  Ministero del Turismo che oggi conta con 103 progetti.

•29 nella modalità delle imprese miste, 25 in hotels e 4 nei parchi tematici.

•60 contratti d’amminstrazione e commercio alberghiero in installazioni nuove ed in altre esistenti.

•14 contratti d’amministrazione e commercio dei servizi nelle marine e nei parchi ricreativi:

-4 in centri ricreativi
-2 marine
-2 cantieri navali
-6 installazioni d’alloggi nel Campeggio popolare
Il vicepresidente di mercatotecnia del gruppo alberghiero Gaviota, Frank País Oltuski, ha attualizzato i presenti  sul lavoro degli investimenti della sua impresa ed ha spiegato che negli ultimi 12 mesi si sono incoroporate 2500 nuove abitazioni a L’Avana , nei cayos di Villa Clara, Giardini del Re e Holgúin,  per un totale di 33.020 abitazioni, in 95 alloggiamenti.
Tra le novità del suo piano alberghiero, Oltuski ha annunciato l’apertura a Cayo Guillermo, nell’ultimo trimestre dell’anno in corso, del primo hotel di Cuba esclusivo per il segmento LGBTI, con un totale di 250 abitazioni.
Ugualmente, si terminerá una seconda installazione di gamma alta con 245 abitazioni a  Playa Pilar e inizierà  ad operare Cayo Cruz, a Camagüey, con un hotel di 546 abitazioni, con un’altra installazione di 60 stanze associata a una   Plaza Turística.
«Quest’anno siamo stati immersi anche nel miglioramento del nostro gruppo  alberghiero, dando priorità a qualsiasi problema che si possa presentare nell’ operazione.
«Contiamo già con tutte le aree delle nostre installazioni nei cayos di Villa Clara con copertura Wifi e sviluppiamo un programma progressivo che si estenderà anche ai poli di  Varadero, L’Avana e Giardini del Rey», ha aggiunto.
La delegata del Mintur de L’Avana, Xonia Beltrán, ha spiegato le potenzialità  della capitale come centro turistico, dove si possono combinate varie modalità.
«Oggi sviluppiamo un ampio programma d’investimento in omaggio al 500º  anniversario de L’Avana. La capacità alberghiera della capitale s’incrementerà quest’anno con 740 abitazioni e s’incorporeranno 13 nuove installazioni, in  maggioranza di piccolo e medio ampiezza», ha aggiunto.

Al termine d’aprile del  2019 sono stati approvati:

•97 contratti d’amministrazione e commercio alberghiero.

•19 contratti di gestione straniera.

• 1 contratto d’amministrazione di servizi.

Questi comprendono un totale di 47102 abitazioni (il 65% del paese).

Progetti di sviluppo del  Mintur a lungo tempo:

Totale: 610
-Alloggi  332
-Recreazione 51
-Inmobili  associati al turismo 30
-Turismo della natura 50
-Campeggi 55
-Nautica ricreativa 22
-Entità d’appoggio al turismo 70. ( GM – Granma Int.)

Photo: Vivian Bustamante Molina
Photo: Vivian Bustamante Molina
Photo: Vivian Bustamante Molina
Photo: Vivian Bustamante Molina