ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La Carta Magna raccoglie la tradizione di 150 anni di lotte per la sovranità. Photo: Endrys Correa Vaillant

Isola della Gioventù.– Esteban Lazo Hernández, presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare ha detto, sabato 9, nel municipio speciale Isola della Gioventù che: «Con la sua presenza alle urne il 24 febbraio, il popolo cubano ratificherà la continuità della Rivoluzione e la volontà di proteggere le conquiste sociali dell’Isola e questo sarà il miglior omaggio a  José Martí, a Fidel Castro e agli eroi della Patria».
Lazo, membro del Burò Politico del Partito Comunista di Cuba, ha esportato a consapevolizzare sull’importanza della ratificazione della nuova Carta Magna, per i doveri e i diritti che vi si trovano e per la conferma con questa azione civica del carattere anti imperialista del progetto socialista che edifichiamo, nel mezzo di complesse situazioni internazionali che danneggiano l’economia della nazione».
Lazo ha aggiunto che:« Questa Costituzione appartiene al popolo ed è sua, e che a sua volta è figlia di quanto accordato nei Congressi del Partito e in quanto è compreso nelle Linee e nella Concettualizzazione del modello economico e sociale. Un’altra ragione per il Sì, ha detto, è la partecipazione che ha generato il processo di riforma costituzionale e le ampie forze popolari che ha compreso.
In questo documento ci sono le basi legali per lo sviluppo del paese, ha detto, ed anche le essenze del Concetto di Rivoluzione di Fidel, che difende la solidarietà, la giustizia sociale, i valori socialisti e l’indipendenza.
 La Carta Magna raccoglie la tradizione di 150 anni di lotte per la sovranità, le nostre tradizioni storiche e il dovere con il passato di non tradirlo»,  ha affermato Lazo.
Durante il suo intervento nella sessione straordinaria del’Assemblea Municipale del Potere Popolare ha convocato anche al perfezionamento delle strutture del Governo, dello stile del lavoro dei delegati di circoscrizione, delle sistematicità e il controllo dei processi, del risparmio delle risorse,  dell’avvicinamento al popolo, ai suoi problemi e alla soluzione degli stessi con meno burocrazia. Inoltre ha insistito sul lavoro comunitario integrato e sull’esemplarità dei quadri per avere un socialismo prospero e sostenibile e il maggior sviluppo per sostituire le importazioni e far crescere le esportazioni.
Il Presidente del Parlamento ha fatto i suoi auguri a Livan Fuentes Álvarez,
eletto presidente del Governo in questo territorio e a Mariolis Pérez Domínguez,  vicepresidente di questo organo locale. ( GM – Granma Int.)