ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Ieri mattina si sono avute temperature notevolmente fredde in diverse località dell’ interno dell’Isola e nel sud delle regioni occidentali e centrali, dove un totale di diciannove stazioni meteorologiche hanno riportato valori tra i 7 e i 10 gradi Celsius.

La Master in Scienze Alis Varela, del Centro dei Pronostici dell’Istituto di Meteorologia, ha informato Granma che la più bassa temperatura si è avuta aTapaste, in provincia di Mayabeque, con 6,0 gradi.

Altre temperature minime significative sono state quelle di 6,6 a Bainoa, 6,7 a Jovellanos, 7,6 a Indio Hatuey, 8,0 in Aguada de Pasajeros, 8,1 a Unión de Reyes, 8,2 a Jaguey Grande e 8,3, e Guines e Colon.

La specialista ha aggiunto che nel caso particolare della capitale sono stati registrati 10,8 gradi a Santiago de las Vegas, e 13,7 in Casablanca.

Questo marcato calo delle temperature obbedisce all’influenza di una massa d’aria fredda e secca d’ origine continentale unita alla debolezza del vento e alla perdita di calore della superficie, condizione favorita dal predominio della scarsa nuvolosità nell’orario notturno.

Sino al momento sono dodici i fronti freddi giunti al paese nell’attuale stagione invernale e cinque lo hanno fatto nel mese di gennaio, il mese più freddo a Cuba assieme a febbraio. ( GM - Granma Int.)