ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

I circa 600.000 elettori della centrale provincia cubana di Villa Clara potranno osservare nei loro seggi la votazione, il conteggio dei voti e il risultato del referendum del 24 febbraio sulla nuova Costituzione.

Rubén Ramos, presidente della Commissione Elettorale di questo territorio, ha spiegato a Prensa Latina che in questa forma si procederà in tutto il paese.

«Questa procedura che inizierà alle sei del pomeriggio del 24 febbraio in ognuno dei 1549 seggi elettorali del territorio di Villa Clara, sarà un’ulteriore prova di democrazia a trasparenza rivoluzionaria» ha detto.

Ramos ha indicato che dal 4 al 13 gennaio sono state stabilite le commissioni elettorali e sono stati approvati quattro seggi elettorali speciali nei cayos a nord di Cabarién, negli ospedali Arnaldo Milián, nel materno Mariana Grajales, di Santa Clara, e nel 9 de Abril a Sagua la Grande.

L’ubicazione dei seggi speciali in queste installazioni permetterà la votazione dei lavoratori della costruzione e di altro personale del turismo, che lavorano nella rete alberghiera dei cayos a nord e di medici, infermiere e tecnici della salute nei centri ospedalieri.

Cento otto famiglie hanno offerto le loro case per trasformarle in seggi, in una dimostrazione di solidarietà del popolo di fronte alla Carta Magna approvata il 2 dicembre nell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare.

Ramos ha detto che sono state situate le liste con i dati degli elettori in 2800 luoghi del territorio e che tra i giorni 14 e 15 febbraio si procederà alla loro verifica per far sì che tutto sia in ordine.

Dal 21 gennaio è iniziata l’ultima preparazione delle autorità elettorali che dovranno spiegare ad ogni potenziale votante tutto quello che concerne l’uso delle schede che presentano una domanda di base: Ratifica la nuova Costituzione della Repubblica?

Il 17 febbraio si realizzerà la prova dinamica, durante la quale si verificherà ogni aspetto, dalla logistica ai mezzi di comunicazione, il trasporto, il sistema informatico e i locali che accoglieranno i votanti. ( GM – Granma Int.)