ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Questa edizione della FIHAV è stata dedicata a L’Avana reale e meravigliosa e proprio in questo spazio il governo della provincia ha spiegato i differenti programmi e le attività che si svilupperanno nella capitale.  

Luis Carlos Góngora Domínguez, vicepresidente del Consiglio dell’Amministrazione Provinciale de L’Avana, ha spiegato ai presenti i principali programmi (24) che sono stati creati per favorire gli aspetti principali della vita della città.

Tra questi, il miglioramento dei servizi comunali delle strade, del sistema di salute e dell’educazione. Ugualmente si presta attenzione all’aumento delle opzioni ricreative per la popolazione e al programma d’informatizzazione.

«Per questo anniversario, ha aggiunto Góngora, si svilupperanno circa mille azioni in tutta la geografia de L’Avana, tra le quali ci sono opere emblematiche. È stato citato il Capitolio, con la Stazione Ferroviaria, il Castello di Atarés e altre costruzioni.

Per lo sviluppo della città si contano 39 progetti nella Cartella di Collaborazione. In dieci sono implicati la Cina, organizzazioni multilaterali delle Nazioni Unite, come il Pnud e l’Unione Europea.

Góngora Domínguez ha assicurato che la cifra crescerà in accordo con le necessità, ma già si possono vedere alcune azioni relazionate per esempio con il recupero degli spazi verdi della capitale, come il Parco Metropolitano, l’Almendares e i Giardini della Tropicale.

Altri sono destinati al miglioramento e alla soluzione delle facciate e delle case patrimoniali, alla salute e l’igiene ambientale della popolazione, al riciclaggio delle macerie. Altri servono per realizzare uno sviluppo locale migliore.

Reinaldo García Zapata, presidente dell’Assemblea Provinciale del Potere Popolare de L’Avana, ha spiegato a Granma che il principio di tutto questo impegno è implicare i cittadini e gli organismi della provincia ed ha aggiunto che gli indirizzi dei lavori che si considerano sono molti e in questo senso si necessita una maggior quantità di persone.

«Questo programma per il 500º anno si estenderà al di là della data. Vogliamo che le persone partecipino ed anche che aiutino a conservare e preservare tutto quello che si sta facendo», ha detto Góngora Domínguez.

«Il 500º anniversario è una motivazione degli avaneri per continuare a lavorare in funzione di una città molto più bella, organizzata e igienica e che le persone apprendano a vivere per L’Avana», ha commentato García Zapata.(GM – Granma Int.)