ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Fihav 2018. Photo: Granma

Le intense giornate della XXXVI Fiera Internazionale de L’Avana (FIHAV) hanno lasciato un saldo positivo tra i dirigenti delle imprese cubane e dei 65 paesi che hanno esposto in Expocuba, per dimostrare, ancora una volta, che Cuba non è sola nel piano economico e commerciale, come nel politico.
La differenza dell’ultimo giorno di questa Fiera, molto apprezzata nell’area latinoamericana, è stata una notte stimolante.
Il premio al Miglior Padiglione lo ha ottenuto l’area occupata dalle entità nazionali che hanno ottenuto le Medaglie d’Oro per la qualità dei prodotti, per il disegno dello stand e dei padiglioni e per le comunicazioni.
La cerimonia è stata presieduta da Rodrigo Malmierca Díaz, ministro del Commercio Estero e l’Investimento straniero che ha dichiarato alla stampa che la partecipazione straniera alla FIHAV ha riaffermato l’interesse di commerciare con l’Isola nonostante gli ostacoli posti dal governo statunitense e l’indurimento del blocco.
Queste dichiarazioni hanno preceduto la presentazione della Cartella dei Beni e dei Servizi esportabili di Cuba, che contiene un’estesa informazione sulle offerte di circa 70 imprese e di 340 prodotti, e che è un’efficace strumento per gli imprenditori stranieri che desiderano esplorare e accedere al mercato cubano.
(GM – Granma Int.)