ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Díaz-Canel visita Florida. Photo: Estudio Revolución

FLORIDA, Camagüey.– Proveniente dalla vicina provincia di Ciego de Ávila, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, Presidente dei Consigli di Stato e de Ministri è arrivato a Florida poco dopo le quindici, per iniziare una visita di lavoro con il suo gruppo di governo.
Le prima parole nel suo percorso in questo paese sono state dedicate agli studenti, e  in particolare al collettivo della Scuola Media di Base Urbana “Lope Recio Loynaz”, che quando stavano per terminare le lezioni hanno ricevuto la grata visita del mandatario cubano.
In un ambiente assolutamente informale, Díaz-Canel ha parlato con i pionieri di prima e seconda media di molti temi, dalla qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento, del tempo che dedicano allo studio indipendente, sino ai modi in cui accedono alla scuola e le opzioni ricreative che hanno nei fine settimana.
Poi il  Presidente cubano ha raggiunto l’Ospedale Generale Manuel Piti Fajardo, dove il direttore, Francisco Sánchez Martínez, ha tracciato una panoramica dei sette servizi che l’istituzione presta, dei principali risultati assistenziali e sui lavori di riparazione e manutenzione necessari.
Con una popolazione di 120.000 abitanti, il municipio di Florida dispone di una rete di salute che comprende oltre a un ospedale pediatrico, due policlinici, 63 consultori del medico della famiglia, due ospizi per anziani, una casa materna, una casa dei nonni e una clinica odontoiatrica.
Informato che la maggior parte di questi centri ha ricevuto qualche beneficio costruttivo quest’anno, Díaz-Canel ha insistito sulla necessità di lavorare insieme, personale medico, pazienti e familiari, alla cura delle installazioni e a sostenere tutto quello che si sta recuperando nel settore.
Un messaggio simile lo ha trasmesso ai vicini riuniti là attorno, sia nella scuola media e che nell’ospedale e ha assicurato che i Governo non tralascia nessuna delle priorità e necessità sociali, ma che è anche necessaria una partecipazione cittadina attiva alla ricerca di soluzioni ai problemi accumulati (GM - Granma Int.)