ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Luogo di nascita: Salamanca, Spagna.
Nazionalità:* Ecuadoriana.
Formazione  accademica: Laurea in Linguística.
Lingua : Spagnolo.
Occupazione : Presidente dell’Assemblea Generale della ONU.
Partito: Alianza País.

«Una donna presiede nuovamente l’Assemblea Generale della ONU (AGNU) dal mese di  settembre». Questo è stato un  titolo che ha percorso diversi media di comunicazione in tutto il mondo.
Il suo nome: María Fernanda Espinosa Garcés, che inoltre ha ricevuto l’importante incarico di condurre dallo scorso 18 settembre i dibattiti e gli intereventi del recentemente terminato 73º periodo di sessioni della AGNU a Nuova York.
Erano 12 anni che nessuna donna presiedeva la  AGNU.
È stata eletta nello scorso mese di giugno con 128 voti a favore ed è la quarta donna che assume questa responsabilità.
Ha sostituito lo svlovacco Miroslav Lajcák.
«Dedico questa elezione alle donne del mondo e m’impegno a lavorare per una vera uguaglianza di genere», ha detto la ex cancelliere dell’Ecuador, María Fernanda Espinosa, quando è stata eletta dagli Stati membri della ONU come muova presidente.
Ma chi è María Fernanda Espinosa Garcés?
È nata a Salamanca, in Spagna, il 7 settembre del 1964, mentre i suoi genitori realizzavano un soggiorno nella città.
Si è laureata in Linguistica nella Pontificia  Università Cattolica del Ecuador, ha realizzato  una Maestria in Scienze Politiche nella Facoltà Latinoamericana di Scienze  Sociali e Studi Amazzonici e un dottorato in Geografia Ambientale e un post-laurea  in Antropologia.
La sua carriera politica è cominciata nel gennaio del 2007, quando l’allora presidente ecuadoriano Rafael Correa l’aveva nominata Ministro delle Relazioni Estere, Commercio e Integrazione dell’Ecuador, un incarico che ha occupato sino al dicembre di quell’anno.
Poi è stata assessore speciale del Presidente dell’Assemblea Costituente, Alberto Acosta, dal dicimbre del 2007 a febbraio del 2008. È stata  Ministro Coordinatrice del Patrimonio Naturale e Culturale dell’Ecuador, Ministro dello Sport  e Ministro della Difesa Nazionale in Ecuador.
Nel 2017 è stata nominata Rappresentante Permanente dell’Ecuador  presso le Nazioni Unite a Ginevra, quando è stato eletto presidente Lenín Moreno.
Dal suo posto ha difeso Julian Assange, risaltando la detenzione arbitraria che questi soffriva. Ministro delle Relazioni Estere e Mobilità Umana dell’Ecuador dal maggio del 2017 a giugno del 2018,  ha ricevuto l’incarico di seconda vice presidente di  Alianza País, tra novembre del 2017 e luglio del 2018.
Assumendo la presidenza dell’Assemblea Generale, ha detto: «L’integrazione,  la cooperazione e l’unione dei popoli sono fondamentali per la convivenza pacifica e lo sviluppo delle nazioni».
Per María Fernanda Espinosa Garcés, la sua missione come presidente dell’Assemblea Generale della ONU sarà contribuire durante il suo mandato a tentare d’ottenere la pace nel mondo, dare potere ai più poveri ed eliminare per quanto possibile le brecce esistenti nel mondo con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (GM - Granma Int.).