ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
«La Nostra Rivoluzione, con il suo stile, con le sue caratteristiche essenziali, ha radici molto profonde nella storia della nostra Patria.». Fidel. Photo: Ricardo López Hevia

«La Nostra Rivoluzione, con il suo stile, con le sue caratteristiche essenziali, ha radici molto profonde nella storia della nostra Patria. Per questo diciamo e per questo è necessario che tutti  i Rivoluzionari lo capiscano con chiarezza, che la nostra Rivoluzione è una Rivoluzione cominciata il 10 ottobre del 1868». Fidel. Un secolo e mezzo dopo il grido d’indipendenza.
Correva l’anno  1868, e nello zuccherificio  La Demajagua si respiravano nuove arie, l’inquietudine si poteva tagliare col machete, quello che dal 10 ottobre divenne simbolo di lotta e di libertà.

«…Céspedes simbolizzò lo spirito dei cubani di quell’epoca, simbolizzò la dignità e la ribellione di un popolo ancora eterogeneo, che cominciava a nascere nella storia». Fidel. Photo: Ricardo López Hevia

Carlos Manuel de Céspedes , già avvisato da un amico di famiglia che le truppe si dirigevano verso la sua fattoria per fermare la sua ansia d’essere libero o martire, chiamò tutti coloro che potevano ascoltare la sua voce chiara, tutti coloro che potevano sentirsi identificati con la sua visione di una nuova Cuba per tutti i cubani.
Giungere in questo luogo storico e sacro della Patria, vedere che conserva parte del suo frantoio, udire che la sua campana continua a dare rintocchi d’indipendenza e le bandiere ondeggiano al vento, semplicemente ti trasporta nel tempo.

«…quello che ingrandisce Céspedes non è solo la decisione presa fermamente e risolutamente di sollevarsi in armi, ma l’azione che accompagnò quella decisione (…) che fu concedere la libertà ai suoi schiavi mentre proclamava il suo criterio sulla schiavitù, la sua disposizione all’abolizione della schiavitù nel nostro paese …». Fidel. Photo: Ricardo López Hevia

Il buono stato di conservazione della casa museo la trasforma in un luogo di visita obbligatorio per tutti i cubani, per rinnovare lì il nostro impegno con la Patria libera.

Photo: Ricardo López Hevia
Photo: Ricardo López Hevia