ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Resti del Boeing 737-200 dopo l’incidente aereo. Photo: Granma

Armando Daniel López, presidente dell’Istituto dell’Aeronautica Civile di Cuba (IACC), ha informato Granma che nel processo di decifrazione delle scatole nere dell’aereo Boeing 737-200 precipitato a LAvana nel mese di maggio scorso, si è riusciti ad identificare il 100% dei parametri tecnici.

Nella scatola di audio che raccoglie le voci dell ’equipaggio in cabina, è stata identificata la registrazione nella sua totalità, ma non tutte le frasi e le parole.

Questo processo è stato realizzato in laboratori degli Stati Uniti e vi hanno partecipato tre specialisti cubani, oltre al gruppo di ispettori aeronautici del Messico e statunitensi che hanno lavorato insieme.

Sino ad oggi le commissioni del IACC continuano le interpretazione delle frasi della scatola di audio, processo che si trova l – 95% della decifrazione anche se «con il volume delle informazioni ottenuto già sappiamo qual’è stato il comportamento in cabina.

In un secondo momento di questa investigazione, la commissione lavorerà con i parametri di volo e funzionamento dell’aereo della scatola di registrazione ( velocità, altezza, giro, potenza dei motori, tra l’altro) per portarli a un profilo e a un modello grafico, dal momento del decollo sino a quello del sinistro.

Parallelamente tutte le parti, i pezzi e gli elementi dell’aereo sono concentrati in un magazzino dove si uniscono e si formano i differenti sistemi dell’aereo.

Questo permette prima di tutto di conoscere se qualche componente era deteriorata o danneggiata prima dell’impatto dell’aereo, ha segnalato Daniel López.

Un altro metodo usato dalla commissione è l’analisi delle cause del motivo di ogni incidente aereo avvenuto in altri luoghi del mondo con questo modello di aeroplano e paragonare l’informazione con il sinistro de L’Avana, per scoprire possibili punti di coincidenza.

Legga quí: ¿Cuántos aviones Boeing 737-200 se han estrellado en el mundo?

<http://www.granma.cu/accidente-aereo/2018-05-18/cuantos-aviones-boeing-737-200-se-han-estrellado-en-el-mundo-18-05-2018-17-05-02>

Per realizzare questa investigazione ci si documenta con le regole e le norme della Risoluzione del Ministro del Trasporto per la creazione della Commissione.

Inoltre con l’Annesso 13 dell’Organizzazione dell’Aviazione Civile Internazionale, che stabilisce la metodologia delle investigazioni per gli incidenti e che prevede un totale di 66 attività decisive che se devono seguire a passi, sino a giungere al riassunto dell’incidente.

«Le massime autorità del paese, guidate dal Presidente cubano Miguel Díaz-Canel Bermúdez, il Ministero del Trasporto e altri organismi, controllano il lavoro dell’investigazione che si sta realizzando», ha commentato Daniel López.

«Questa è un’investigazione nella quale non possiamo affrettarci. Lo dobbiamo alla nostra più alta professionalità, alle famiglie delle vittime e al nostro popolo», ha sottolineato il direttore del IACC. ( GM – Granma Int.)