ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Abelardo Moreno. Photo: Cubaminrex

Come prima azione ufficiale della sua presidenza del Consiglio di Sicurezza nel mese di settembre, giovedì 6, gli Stati Uniti, manipolando i procedimenti e violando quanto stabilito nella Carta delle Nazioni Unite, hanno imposto l’inclusione di un tema sul Nicaragua in questo Consiglio.
Con un intervento d’ingerenza e irrispettoso, la Rappresentante Permanente degli Stati Uniti ha chiamato a realizzare azioni contro il Nicaragua e a mantenere la politica di guerra sporca contro il Venezuela; inoltre violando tutte le pratiche internazionali ha lanciato insulti contro il presidente nicaraguense Daniel Ortega.
Il fatto che sia stata chiamata la Segreteria della OSA, fedele alleata delle peggiori cause della regione, ad informare il Consiglio di Sicurezza sulla situazione in Nicaragua è stato un insulto addizionale per il popolo nicaraguense.
Cuba condanna con tutta l’energia ogni azione che tenda a cercare d’imporre una politica di cambio di regime e l’applicazione dell’obbrobriosa Dottrina Monroe contro il  Nicaragua, tema incluso nel Consiglio di Sicurezza, quando la Carta delle Nazioni Unite stabilisce che questo consiglio deve avere a suo carico temi che minacciano la pace e la sicurezza internazionali e questo non è certo il caso del Nicaragua.
Quello che è avvenuto nelgi ultimi mesi è un tentativo effettuato con la violenza, con una chiara proiezione dall’estero di destabilizzare il Nicaragua e impedire al suo popolo di vivere in pace, violando quanto disposto nel Proclama dell’America Latina come Zona di Pace, firmato dai Capi di Stato della regione nel vertice della CELAC effettuato a L’Avana nel 2014.
Per Cuba, la solidarietà con il Nicaragua, con la sua indipendenza e la sua sovranità, è un dovere assoluto, per cui ratifichiamo il nostro appoggio al popolo del Nicaragua e al governo sandinista, che è fedele espressione della storia delle lotte di questo paese fraterno. (CubaMINREX/ GM – Granma Int.)