ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Favorita dal transito della fase di Luna Nuova che apporta una maggior oscurità nel cielo notturno, la piogia di meteroriti annuali, Le Perseidi, si potrà vedere da qualsiasi punto dell’arcipelago cubano nella notte del 12 e sino alle prime ore dell’alba del 13 agosto.
Il Master in Scienze Francisco González Veitía, specialista della Direzione di Astronomia dell’Istituto di Geofisica e Astronomia (IGA) del Ministero di Scienza, Tecnologia e  Ambiente, ha informato Granma che, stando ai pronostici dell’Organizzazione Internazionale dei Meteoriti, la quantità di oggetti possibili da osservare sarà nel’ordine di circa 100 ogni ora, anche se superando i 50 soddisferà le aspettative degli scienziati e appassionati.
Considerato uno degli eventi astronomici più  significativi di  ogni anno, Le Perseidi (chiamate così per la costellazione Perseo), sono antenate della cometa  Swift-Tuttle scoperta nel 1862, che viaggia nella parte interna del sistema solare disperdendo nel suo transito milioni di particelle cosmiche. ( GM – Granma Int.)