Prepararci con audacia per vincere qualsiasi situazione › Cuba › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
«Dobbiamo ottenere più trasparenza nell’attività di governo», ha detto Díaz-Canel. Photo: Estudio Revolución

HOLGUÍN.– «La politica dei quadri è una delle basi dei risultati che dobbiamo ottenere e consolidare», ha detto  Miguel Díaz-Canel Bermúdez, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri riassumendo la visita di governo realizzata in questa provincia.
Si tratta di una priorità presentata nella sessione costitutiva della IX
Legislatura dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare dal Generale
d’Esercito Raúl Castro Ruz, Primo Segretario del Comitato Centrale del
Partito Comunista di Cuba, ha precisato.
È essenziale anche prepararci con intelligenza e audacia per affrontare le peggiori varianti e vincere le situazioni che si creano all’estero senza rinunziare ai piani di sviluppo della nazione che saranno decisivi nei passi avanti dell’attualizzazione del modello economico e sociale.
Per ottenere le trasformazioni necessarie dobbiamo pianificare meglio e saper disporre di quello che abbiamo, risparmiare tutto il possibile e sopprimere ogni spesa che non sia imprescindibile, tutti elementi che sono stati di base per un gruppo di concetti da considerare nella gestione del governo centrale e la sua proiezione verso i governi locali, ha affermato.
Analizzando questo tema ha detto che sono già state impartite ai presidenti dei governi provinciali le indicazioni relazionate al proprio ambito di governo, indirizzate a rinforzare il lavoro con i quadri, perchè questo include la classificazione degli incarichi, la preparazione delle riserve, la pianificazione dei loro movimenti e l’adeguata composizione per sessi ed età, tra le altre cose.
Si devono eliminare i brogli e la burocrazia, le complessità che abbiamo non si devono incorporare  come pesi che ritardino i processi, ha indicato, per poi porre l’esempio delle difficoltà che queste situazioni hanno creato ai propositi di sviluppare l’investimento straniero diretto alla base del progresso del paese,
Ugualmente non si deve permettere un accumulo dei problemi senza soluzione.
«Dobbiamo ottenere più trasparenza nelle attività del governo e si deve spiegare al popolo quello che si fa e stimolarlo a partecipare di più alla presa delle decisioni», ha sostenuto.
Tutto questo, ha aggiunto, dev’essere accompagnato dal vincolo permanente  con la base e questo significa «mettere  l’udito al suolo per conoscere i dettagli del esecuzione dei compiti cosa relaziona con l’attenzione alle proposte della popolazione che non si possono sottovalutare ».
A questo proposito ha indicato che ci sono cose che dobbiamo conoscere perchè contiamo su un popolo rivoluzionario che dev’essere sempre ascoltato.
In accordo con le riflessioni del presidente cubano, altri elementi di base da considerare nella gestione del Governo sono la sistematicità del lavoro attraverso il seguimento delle azioni pianificate e il controllo periodico.

Díaz-Canel ha visitato l’Impresa Produttrice di tubi di alta densità, Holplast, che l’anno scorso ha elaborato 7000 tonnellate di materia prima. Photo: Estudio Revolución


Il dinamico stile di lavoro presentato prende in considerazione l’importanza della resa dei conti di tutti i dirigenti e questo include lui stesso  e i Consigli di Stato e dei Ministri, che lo faranno sistematicamente nell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, com’è stabilito, ha ribadito.
La gestione del governo deve includere tutto quello che è relazionato all’investigazione e all’innovazione . Nella scienza, ha asserito, c’è la soluzione per molti dei complessi problemi di oggi a livello di paese e di località. Per questo ci dobbiamo avvicinare ai centri d’investigazione e sviluppo,  così come alle università, per sollecitare collaborazione.
Poi ha sottolineato lo sviluppo della Comunicazione Sociale e la necessità di informatizzare tutti i processi per l’influenza che hanno nella realizzazione dei compiti e nel fomento delle interattività tra persone e entità.
Durante la riunione, il capo dello Stato è stato accompagnato da  Salvador
Valdés Mesa, primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri e da altri dirigenti d’alto rango del paese che hanno  formato il gruppo di lavoro che ha partecipato  alla visita di governo.    
Passando in rivista le verifiche realizzate in due giorni, ci sono stati riconoscimenti in generale per i passi avanti del territorio, segnalando tra i vari elementi i piani turistici in aree della costa, e il programma integrale del municipio di Mayarí partendo dalla disponibilità di acqua che offre il travaso Est-Ovest oltre agli investimenti di milioni che promettono l’integrazione in un poligono industriale delle imprese produttrici di macchinari agricoli e raccoglitrici di canne da zucchero.    
Hanno ricevuto elogi le azioni di rianimazione delle installazioni dei servizi della capitale provinciale, che hanno influito nel programma delle iniziative di sviluppo locale, di riferimento per il paese, sostengono varie opinioni.
Non tutto è risultato color di rosa. Sono stati segnalati temi che vanno  rettificati, come le attività di entità che riportano utili che non corrispondo alle produzioni e ai piani di vendita.
A proposito dei piani di costruzione delle case è stato detto che devono crescere. Rispetto alla costruzione delle cellule di base per persone con molte necessità alle quali si assegnano sussidi, il tema mostra ritardi, soprattutto per le scarse possibilità che hanno coloro che devono gestire i materiali, e per questo si sollecita una maggior partecipazione alle autorità locali.
Nella sfera agricola, sulla base di quanto visto in alcune aree produttrici di riso del  municipio de Mayarí, ci sono reclami per un miglior utilizzo  dei macchinari agricoli per la preparazione delle terre consegnate in usufrutto.

UN’ALTRA GIORNATA CON MOLTI IMPEGNI

Per il Presidente cubano, la giornata di lavoro di venerdì 3 è stata intensa come il giorno precedente. La mattina presto nella scuola Maggior General Calixto García, ha partecipato ai controlli degli strumenti per il corso scolastico 2018-2019, che vede iscritti 163. 871 studenti, dei quali circa 57.000 in regime semi interno.
È stato precisato che sono disponibili il 100% delle matite e dei quaderni necessari. Sono presenti nel territorio i 52 titoli dei Quaderni di Lavoro da usare e continuano a giungere i libri di Formazione generale. La vendita delle uniformi è ridotta del 70% in confronto a quella nel mercato.
Il mandatario ha mostrato interesse per tutto e ha chiesto dettagli sui vincoli dei centri a Internet, esistenti in 305 scuole delle 1288 che ci sono nella provincia.   
In totale, esistono circa 59.000 collegamenti di clienti, dei quali 11.000 corrispondenti a docenti e 48.000 a studenti. Inoltre si lavora al termine di 259 pagine web nei centri collegati che possiedono profili istituzionali in Facebook, indirizzati a diffondere il lavoro che realizzano .
Poi  Díaz-Canel ha visitato l’Impresa Produttrice di tubi di alta densità  Holplast, che l’anno scorso ha processato più di 7000 tonnellate di materia prima ed ha garantito circa 1500 chilometri di tubi di diverso diametro destinati a importanti investimenti idraulici in esecuzione in varie parti del paese.
Il mandatario ha detto che: «Qui dobbiamo creare nel minor tempo possibile le condizioni per l’uso della ferrovia, che è vicina per il trasporto della produzione terminata, che attualmente si fa su strada con notevoli spese, che diminuiranno con l’utilizzo dei treni», ha suggerito.
Nel Laboratorio delle Connessioni ha apprezzato la fabbricazione di pozzi per sistemi di risanamento senza pressione (le fognature) e di cesti per raccogliere la spazzatura.  I due prodotti fabbricati partendo da tubi rifiutati, sono il risultato della creatività degli innovatori dello stabilimento che si sono sentiti stimolati quando il mandatario ha detto che si tratta di un’iniziativa che le altre installazioni di tipo uguale del paese dovrebbero imitare. (GM – Granma Int.)