ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Venezuela e Cuba. Photo: Internet

Il Governo Rivoluzionario della Repubblica di Cuba condanna energicamente
l’attentato contro il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro Moros, perpetrato sabato 4 agosto durante una sfilata militare in Caracas,  in occasione del 81º anniversario della fondazione della Guardia Nazionale Bolivariana.
Questa azione di terrorismo vuole ignorare la volontà del popolo venezuelano e costituisce un nuovo tentativo disperato d’ottenere attraverso la via dell’assassinio del presidente quello che non sono riusciti ad ottenere in molteplici elezioni e nemmeno attraverso il Colpo di Stato del 2002 contro l’allora Presidente Hugo Chávez, il colpo petrolifero del 2003 e la guerra non convenzionale sferrata mediante le campagne mediatiche, i sabotaggi, le sanzioni violente e crudeli.
Il Governo Rivoluzionario denuncia ancora una volta l’operazione in marcia contro il legittimo Governo del Venezuela, come parte della politica di persecuzione dell’ imperialismo per distruggere la Rivoluzione Bolivariana, che include l’arbitrario e aggressivo Ordine Esecutivo degli Stati Uniti che definiscono il Venezuela “Una minaccia non abituale e straordinaria per la sicurezza nazionale e la politica estera” della superpotenza; le sanzioni economiche unilaterali che violano il diritto internazionale, la dichiarazione del Segretario di Stato degli USA della piena vigenza della dottrina Monroe, il suo richiamo a un colpo militare contro il governo costituzionale del Venezuela e la minaccia del Presidente degli Stati Uniti di utilizzare contro questa nazione una possibile opzione militare.
Il 14 luglio del  2017 il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz aveva avvertito:
“L’aggressione e la violenza golpista contro il Venezuela danneggiano tutta Nuestra America e apportano benefici solo agli interessi di coloro che s’impegnano per dividerci, per esercitare il loro dominio sui nostri popoli, senza che importi loro la generazione di conflitti con conseguenze incalcolabili in questa regione, come quelli che vediamo in differenti luoghi del mondo”.
“Avvisiamo che coloro che pretendono di far cadere per vie non costituzionali, violente e golpiste la Rivoluzione Bolivariana e Chavista, assumeranno una seria responsabilità di fronte alla storia.
Il Governo Rivoluzionario cubano esprime la sua piena e assoluta solidarietà con il Venezuela e il più forte appoggio al Presidente Nicolás Maduro Moros
e all’unione civico-militare del popolo bolivariano e chavista.
Come ha affermato il Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, lo scorso 17  luglio nell’ambito del  XXIV Incontro del Forum di Sao Paulo, dobbiamo : “Rinforzare la convinzione che lottare per il Venezuela è lottare per l’integrazione della regione, per il rispetto della sovranità e dell’indipendenza di Nuestra America”.

L’ Avana, 4 agosto del 2018. ( Granma /GM – Granma Int.)