ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
IX Congresso della Federazione Studentesca Universitaria. Photo: Ariel Cecilio Lemus

• I giovani garantiranno la continuità del processo rivoluzionario e la costruzione di questo socialismo prospero e sostenibile che desiderano per Cuba. Non è una mera consegna, ma l’impegno più forte che assumono come generazione.

• Far sì che tutte le 5300 brigate dela FEU abbiano un progetto d’impatto sociale, comunitario, economico e ambientale, un compito concreto da sviluppare, indispensabile perché i giovani siano protagonisti delle trasformazioni che vive il paese.

• Dalle aule si deve organizzare e unire questo piccolo collettivo nel quale si costruisce il consenso, si consolidano le idee e si ottiene un’attuazione cosciente e organizzata per ottenere risultati pratici.

• È una priorità per tutti incentivare  le investigazioni e la loro influenza con progetti d’impatto sociale nel paese. Così le nuove generazioni perfezionano il socialismo, l’unico sistema possibile in Cuba: con la docenza, lo sport e la cultura.

• È imprescindibile conquistare una maggiore autonomia nella gestione della conoscenza e perfezionare il periodo d’addestramento e ubicazione lavorativa del laureato universitario.

• Gli organismi e i centri di lavoro devono permettere una maggiore partecipazione all’innovazione e allo sviluppo con la guida di professionisti capaci.

•Niente e nessunono potranno distruggere le forti fondamenta politiche stabilite nella centenaria lotta per conquistare e preservare l’indipendenza di Cuba.

• Le precedenti generazioni di universitari hanno costruito per i posteri un’unita indissolubile.


• Questo è stato un congresso storico, il primo realizzato senza la presenza fisica di Fidel, con l’inizio di una nuova tappa rivoluzionaria nella quale una nuova generazione assume la direzione del paese.

• In questi giorni sono stati sottolineati il talento, l’impegno, la responsabilità e la fiducia in una Rivoluzione che è cominciata il 10 ottobre del 1868 e avrà presto 150 anni, che ha sempre coinvolto attivamente e coscientemente i giovani. ( GM – Granma int.)