ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Corteo del 1º Maggio in Piazza della Rivoluzione José Martí. Photo: Jorge Luis González

CIEGO DE ÁVILA.– Le conferenze provinciali della Centrale dei  Lavoratori di Cuba (CTC) cominceranno nel luglio prossimo nelle province di Matanzas e Cienfuegos e si estenderanno sino ad ottobre, ha informato in questa provincia  Ulises Guilarte de Nacimiento, membro del Burò Politico del Comitato Centrale del Partito e Segretario Generale dell’organizzazione  operaia.
Il dirigente ha spiegato che questo processo è stato preceduto dalla realizzazione delle assemblee nelle sezioni sindacali, per poi proseguire con le conferenze municipali (ne mancano 18) e giungere a quelle provinciali con la partecipazione di centinaia di migliaia di lavoratori come parte del cronogramma organico verso il XXI Congresso della CTC, le cui sessioni finali sono previste per il gennaio del 2019.
Guilarte de Nacimiento ha definito le assemblee strategiche, perchè è giustamente il momento in cui i lavoratori hanno l’opportunità di esporre le loro critiche, i loro segnalamenti, le loro proposte concrete, indirizzate non solo verso l’interno, ma anche per assumere come sindacato, da questa visione di mobilitazione, un inserimento più efficace nell’impegno d’una maggior esigenza nell’attualizzazione del modello economico cubano, che non è altra cosa che la portata dell’efficienza sostenuta dell’economia.
«Nessuno come i lavoratori - ha indicato-  può assicurare le riserve che persistono negli ambiti della pianificazione, l’organizzazione del  lavoro e dei salari, gli indici di consumo, il risparmio dei portatori energetici e in altre spese che a volte sono imprescindibili».
È esencial eperhcè lodoabbimaofare dall’ottica di non chiedre dipiì ma di quanto posinmao fare coqueloche abbimaoaoggi perhcpeinunapese con scarsità e restrizioni nel ordine finanzaiio che imapattanao nell acate dei mancatpagamnti e dei debiti con i forntiori stranieri e pe rqustao ci sono intermittenze e arrivo degli sturmenti e di materie prime nel paese ha detto.
Poi ha anticipatao che nella riunione operaia del gennaio prossimo si dibatterà Sull’economa come asse strategico e cnetra del molteplice strade nee qualsi si viluppa linvestimetostraiero la froma digestione non statale e la maiera in cui ilsindacatao si coocupa di qeust nuoattoe benelloscenario lavoarativo de paese e attenzione alle su edomande
Siparelrà sdelle funzioanlaità e partecpazione più attva de sindacatao in tutti i temi ; «cioè il sindacato prima verso lorganico òi verso il funzionale conestenzione allamapiospettro c mondodelaboro e sidnacale